Treviglio

Addio ad Andrea Brulli, imprenditore dal cuore d’oro

Con il fratello Angelo fondò la "Brulli Spa" e poi diede vita alla "Alfa Standard". Grande il suo impegno per l'Africa.

Addio ad Andrea Brulli, imprenditore dal cuore d’oro
Treviglio città, 25 Marzo 2020 ore 17:59

Un altro pezzo della storia recente di Treviglio che se ne va. Lo scorso 19 marzo si è spento l’imprenditore Andrea Brulli: aveva 85 anni.

Andrea Brulli

Il nome di Andrea Brulli è legato all’azienda che con il fratello Angelo aveva fondato nel 1956, ma anche alla “Alfa Standard”, società che sotto la sua guida è passata dall’essere una realtà locale a una di rilevanza internazionale. L’impresa da oltre dieci anni viene portata avanti dal figlio Marcello, ma Andrea Brulli non ha mai mancato di dare il suo supporto e i consigli da imprenditore abile e navigato quale era.

Il cuore in Africa

Un uomo che, raggiunta l’età del “riposo” non era rimasto con le mani in mano, ma aveva deciso di fare a tempo pieno del bene, come del resto aveva sempre fatto nel corso della sua vita. In particolare in aiuto delle popolazioni dell’Africa, continente che lui considerava una sua seconda casa. Grazie a un gruppo salesiano, aveva avuto la possibilità di dare il suo contributo soprattutto in Rwanda e in Burundi, ma anche nell’allora Congo Belga (oggi Repubblica Democratica del Congo), portando la sua esperienza nel settore elettrico.

Il ricordo

Un trevigliese che mancherà a tanti e che, a causa dell’emergenza Coronavirus, almeno per ora, non potrà avere un degno ultimo saluto. “Un altro doloroso distacco – ha scritto su Facebook la nuora Mariarosa Bozzi – Chissà se anche lassù con il fratello Angelo penserai ad investire, organizzare, costruire sempre senza mai fermarti, con l’energia e la vitalità che ti ha sempre contraddistinto, ma soprattutto a fare del bene ed ad aiutare sempre i più deboli! Con queste tue caratteristiche peculiari di alto spessore sei e resterai uno dei personaggi che ha fatto la storia di Treviglio. Per me e stato un onore essere stata tua nuora! Grazie e fai buon viaggio”.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia