Cronaca
Cavernago

Addio a Silvano Testa, tuttofare di Malpaga

  Cuoco, organista e «tuttofare» delle feste di paese.

Addio a Silvano Testa, tuttofare di Malpaga
Cronaca Media pianura, 05 Febbraio 2022 ore 22:16

Cuoco, organista e «tuttofare» delle feste di paese: Malpaga dice addio a Silvano Testa, colonna portante del volontariato cavernaghese.  Se n'è andato lunedì, e avrebbe compiuto 64 anni proprio oggi, domenica 6 febbraio. La malattia che da circa due anni non gli dava tregua l’ha portato via lunedì mattina. I funerali sono stati celebrati mercoledì pomeriggio nella chiesa parrocchiale di Cavernago.

 Il tuttofare di Malpaga

Silvano era un uomo energico, pieno di vita e desideroso di fare. Per anni aveva lavorato come elettricista cablatore, per un’azienda del territorio. Da cinque anni era però in pensione. Originario di Malpaga, aveva vissuto fino al 2007 con i genitori, fino a quando non si sono spenti. Da quel giorno viveva a stretto contatto con la famiglia del fratello Gianmario, che era molto legata a Silvano.

Cavernago e Malpaga perdono però una colonna portante del volontariato. Silvano era infatti il cuoco ufficiale delle sagre di paese. Il suo piatto forte era lo stinco al forno, ma anche le lumache trifolate. "Era il cuoco di tutte le feste – ha detto il fratello – non solo di quelle di Cavernago e Malpaga, ma anche di quelle dei paesi limitrofi. Era il cuoco delle feste di tutte le associazioni. Per questo era conosciuto da tutti e tutti gli volevano bene".

Le sagre e l'organo della parrocchia

Ma le passioni di Silvano non finiscono qui. Adorava il tamburello, sport tipico di Cavernago, il calcio e adorava andare in giro in bicicletta. Silvano era pure l’organista della parrocchia. "Non solo suonava l’organo, ma dirigeva anche il coro – ha detto Gianmario – aveva imparato da autodidatta. Alcune nozioni di musica gliele aveva impartite l’ex parroco don Pietro Gervasoni. Poi alla sua scomparsa, aveva comprato un pianoforte e aveva imparato il tutto da autodidatta".

Leggi di più su RomanoWeek in edicola, oppure QUI

 

Seguici sui nostri canali