Cronaca

Abuso d'ufficio brigadiere si vede confermata la condanna

All'epoca dei fatti, il militare era in forza al Nucleo operativo di Cassano da cui era stato sospeso e allontanato.

Abuso d'ufficio brigadiere si vede confermata la condanna
Cronaca 28 Febbraio 2018 ore 07:32

Abuso d’ufficio e falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale. Per questo un brigadiere dei carabinieri si è visto confermare in appello la pena a un anno e otto mesi di reclusione in abbreviato.

Abuso d’ufficio

All’epoca dei fatti, il 2012, il brigadiere A.A. di Brignano, era in forza al nucleo radiomobile di Cassano  da cui è stato sospeso nel 2012 e allontanato. La pena è stata confermata dalla quarta sezione penale della Corte d’Appello di Milano. Al militare sono state addebitati tre episodi in cui avrebbe fatto recuperare altrettante auto, rubate e sequestrate, da un’impresa di recupero, nonostante i  veicoli si trovassero in territori posti non solo al di fuori della giurisdizione del comando del militare, ma anche di quella del recuperatore.

Falsificati verbali

Per permettere all’impresa del recuperatore di operare, il militare avrebbe falsificato tre verbali, in  modo che i veicoli risultassero ritrovati in località diverse da quelle reali.