Cronaca
Fara Gera d'Adda

Abbatte il palo e scappa, ma poi finisce nei guai

Ha abbattuto un palo dell'illuminazione pubblica in auto ed è fuggito. Le telecamere, però, han consentito di identificarlo e multarlo.

Abbatte il palo e scappa, ma poi finisce nei guai
Cronaca Gera d'Adda, 22 Gennaio 2023 ore 13:19

Abbatte un palo dell'illuminazione pubblica con la propria auto e si dà alla fuga. Identificato e multato grazie ai filmati della videosorveglianza un 40enne di Pontirolo Nuovo.

Abbatte il palo e scappa

Si è schiantato in auto contro un palo della pubblica illuminazione, dopo di che si è dato alla fuga. Pizzicato dalle telecamere di videosorveglianza e dalle indagini della Polizia Locale, dovrà ora ripagare il danno e una multa per danneggiamento. A finire nei guai è un 40enne di Pontirolo, che lo scorso 10 gennaio, attorno alle 22, ha perso il controllo della propria auto centrando in pieno un palo della luce, abbattendolo. L’incidente è avvenuto all’altezza dell’intersezione tra via Pirotta e via Reseghetti, a Fara Gera d'Adda: l’automobile del 40enne, un’Audi bianca, proveniva proprio da via Reseghetti in direzione del centro del paese, quando ha abbattuto il palo, generando un danno al Comune di circa cinquemila euro. L’uomo, forse per lo spavento o forse pensando di farla franca, non si è però fermato né autodenunciato, ma è rientrato, come se nulla fosse, a casa.

I filmati e le indagini

Il giorno seguente all'incidente sono pertanto scattate le indagini della Polizia Locale, coordinate dal comandante Luca Ubbiali, che grazie al confronto tra le immagini delle varie telecamere di videosorveglianza in paese e rivolgendosi anche ai colleghi di Cassano per controlli incrociati, è riuscito a restringere il campo a due sole vetture.

Dopo aver appurato la dinamica tramite i filmati, siamo riusciti a ricostruire il percorso dell’auto ed escludere una delle due vetture – ha raccontato il comandante – Siamo così arrivati a Pontirolo, dove abbiamo rintracciato il 40enne in questione, che ha ammesso la propria colpa.

A “incastrare” l’uomo anche le parti di carrozzeria rimaste sul luogo dell’impatto. Il 40enne, dopo aver ammesso la propria colpa e chiesto scusa della mancata autosegnalazione, ha assicurato alla Polizia Locale che ripagherà il danno causato e la relativa sanzione per danneggiamento di opere pubbliche.

Seguici sui nostri canali