Abbandono di rifiuti, una svista inchioda il responsabile

L'uomo è stato costretto a ripulire l'area indebitamente sporcata.

Abbandono di rifiuti, una svista inchioda il responsabile
Cremasco, 10 Dicembre 2019 ore 08:00

La Polizia locale di Spino d’Adda ha rintracciato il responsabile dell’abbandono di rifiuti nelle campagne al limitare col lodigiano. A inchiodarlo un elemento rinvenuto fra i materiali scaricati.

Maxi multa

Dovrà pagare una multa piuttosto salata l’uomo identificato come responsabile di abbandono di rifiuti in territorio spinese. Grazie al lavoro di indagine della Polizia Locale, è stato possibile rendergli conto del reato ambientale commesso, comminando all’uomo una multa da 350 euro.

Costretto a pulire

Lo scarico abusivo risale al novembre scorso e si è verificato sulle strade sterrate che si immettono sulla provinciale per Boffalora d’Adda. Il colpevole è stato inchiodato da un indizio lasciato fra i materiali edili abbandonati.
“Grazie ad alcuni reperti trovati nei rifiuti, la Polizia è riuscita a risalire al responsabile – ha dichiarato il vicesindaco Enzo Galbiati – Come prevede il nostro regolamento, è stato sanzionato ed ha provveduto ripulire l’area interessata”.

Controlli a tappeto

Non è la prima volta che si risale al nome di qualche furbetto tramite elementi rinvenuti all’interno di sacchi abbandonati e materiali scaricati, ma si tratta di episodi isolati rispetto all’enorme piaga dei reati ambientali.
“Il vizio di abbandonare sacchetti della spazzatura indifferenziata lungo la strada o nei cestini posizionati lungo i percorsi pedonali o nei giardini, per alcune persone è diventata una consuetudine – ha aggiunto Galbiati – La Polizia locale sta continuando i controlli a tutto campo”.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia