Cronaca
Arzago

A Walter Avogadri la benemerenza "Renato Stilliti"

Il 72enne, che è stato sindaco del paese per 10 anni, premiato per la sua carriera sportiva.

A Walter Avogadri la benemerenza "Renato Stilliti"
Cronaca Gera d'Adda, 25 Luglio 2020 ore 10:23

Il 72enne arzaghese Walter Avogadri (nella foto a destra, con il genero Roberto Chiappa), ex ciclista professionista ed ex sindaco del paese, sarà insignito della benemerenza provinciale "Renato Stilliti" per la sua carriera sportiva. I premi verranno consegnati mercoledì 29 luglio alle 18 nel cortile di via Tasso.

L'ex pistard Walter Avogadri premiato

L’ex ciclista professionista, con una lunga carriera di corse tra strada e pista, Walter Avogadri, 72 anni di Arzago, sarà tra i premiati con la benemerenza provinciale "Renato Stilliti", che la Provincia di Bergamo assegna ogni anno a personalità che si sono distinte in diversi ambiti. I riconoscimenti spaziano da coesione sociale, sostenibilità ambientale, protagonismo giovanile, valorizzazione del territorio, mondo del lavoro, sino a toccare il mondo della scuola, della cultura e dello sport. E proprio come importante personaggio sportivo della provincia Avogadri è stato segnalato tra i meritevoli della benemerenza dal consigliere comunale Stefano De Caro, capogruppo di "Centrodestra per Arzago". Candidatura che è stata favorevolmente accolta dal presidente della Provincia Gianfranco Gafforelli.

Chi era il ciclista Avogadri

Walter Avogadri è stato un ciclista professionista dal 1973 al 1980 e un grande pistard con al suo attivo anche una medaglia di bronzo ai Mondiali su pista del 1976. In carriera non ottenne nessuna vittoria su strada, pur partecipando al Giro d’Italia nel 1973 e nel 1974. Dal ‘75 la sua carriera passa dalla strada alla pista, nella specialità "Dietro Motori" (Stayer), entrando a far parte della Nazionale di ciclismo italiana. Con la maglia azzurra partecipa a cinque Campionati del Mondo e nel mezzo fondo si laureò campione italiano nel 1976. Una carriera, tra gare nazionali e internazionali durata sino al 1980. Fu protagonista di una diatriba con l’Unione Ciclistica Internazionale che non omologò alcuni suoi primati dietro motori: l’ultimo ottenuto il 1° luglio 1978 al velodromo Mercante di Bassano del Grappa dove stabilì la miglior prestazione mondiale dell’ora dietro grosse moto percorrendo 80,480 chilometri. Il 22 maggio 1980 fu insignito con la Medaglia d’Argento al valore atletico dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano.

L'impegno politico

Avogadri, nato a Covo ma cittadino arzaghese è stato per due mandati, dal 1980 al 1990 sindaco del paese con "grande piacere ed orgoglio", come gli piace ricordare. Fu lui a reintrodurre il rito della distribuzione di "pane e ceci" alla popolazione il 10 agosto, giorno del patrono San Lorenzo. Quella di Avogadri è una famiglia con la passione per la bicicletta e per la pista: il genero Roberto Chiappa, originario di Terni, infatti, è uno dei più grandi pistard italiani con all’attivo 49 titoli tricolore vinti nelle diverse specialità della pista, oltre a successi internazionali come il Mondiale di velocità tra gli Juniores. E ora, a seguire le orme del nonno e del padre in sella ad una bicicletta in pista, c’è il giovane nipote Devlyn Chiappa.

TORNA ALLA HOME