Cronaca
Cividate

Denunciato l'operaio sorpreso per strada a petto nudo con un coltellaccio in mano

Minacciava ad alta voce "un calabrese" di morte.

Cronaca Bassa orientale, 28 Maggio 2022 ore 12:15

Girava a petto nudo e armato di coltello per il paese, minacciando di voler raggiungere e uccidere "un calabrese". Era probabilmente ubriaco,   l'operaio del paese identificato e poi denunciato dai carabinieri nella serata di ieri, venerdì 27 maggio.  Indagini in corso per chiarire ogni dettaglio della vicenda e per appurare se le minacce fossero circostanziate, o una semplice sfuriata legata all'ebbrezza del momento.

Cividate, in centro armato di coltello: "Lo ammazzo"

È successo nella tarda serata di ieri, venerdì 27 maggio. L'uomo, apparentemente di mezza età, è stato però ripreso con uno smartphone da un passante all'incrocio tra via Roma e via Marconi,  in pieno centro, e il video sta facendo in queste ore il giro dei gruppi WhatsApp del paese. In n tarda serata, l'uomo è uscito di casa a torso nudo, brandendo un grosso coltello, e che ad alcuni presenti, forse conoscenti, abbia spiegato di aver intenzione di cercare e raggiungere un uomo calabrese, per ragioni ignote, e "ammazzarlo". Ne video lo si nota parlare con un ciclista, che forse sta cercando di tranquillizzarlo.

Immediatamente sono stati allertati i carabinieri, che hanno mandato sul posto una pattuglia. Nel frattempo, però, l'uomo si è disfatto dell'arma bianca. È stato comunque identificato, e ora procedono le indagini da parte dei militari, per chiarire l'accaduto. Della vicenda è stato informato anche il primo cittadino Gianbattista Forlani.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter