A nuoto da una sponda all’altra del lago in memoria di Pippa Bacca

A nuoto da una sponda all’altra del lago in memoria di Pippa Bacca
Cronaca Treviglio città, 16 Agosto 2019 ore 15:42

A nuoto da una sponda all’altra del lago in memoria di Pippa Bacca.

A Salò in memoria di Pippa Bacca

Da una sponda all’altra del lago di Garda a Salò, a nuoto, per ricordare Pippa Bacca, l’artista casiratese uccisa in Turchia nel 2008, durante una performance artistica.
Si terrà domani, sabato 17 agosto, la dodicesima edizione della Traversata Pippa Bacca, a Salò, in provincia di Brescia. Familiari e amici dell’artista casiratese – al secolo Giuseppina Pasqualino di Marineo – attraverseranno a nuoto il golfo di Salò, dalla spiaggia antistante il cimitero a piazza Serenissima. Un gesto collettivo e non competitivo per ripetere insieme, in sua memoria, un’abitudine che l’artista casiratese condivideva con alcuni amici e che avrebbe dovuto tenersi anche il 17 agosto di quel 2008, anno in cui fu uccisa.

La tragica performance per la pace

La tragedia scosse il piccolo paese della Bassa il 31 marzo 2008. La giovane artista aveva 33 anni ed era partita da alcune settimane per un viaggio-performance dal titolo “Brides on tour”, Spose in viaggio. Pippa, con l’amica Silvia Moro, si proponeva di attraversare in autostop 11 paesi teatro di conflitti armati, vestendo un abito da sposa. Una performance per promuovere la pace e la fiducia nel prossimo. Dopo un lungo viaggio attraverso il Medio Oriente avrebbe dovuto arrivare a Gerusalemme, prima del rientro in Italia da Tel Aviv. Non andò così: dopo essersi separata per alcuni giorni dalla compagna di viaggio, in Turchia accettò un passaggio da un uomo, Murat Karataş, che la violentò, uccise e seppellì. Il delitto fu scoperto e l’assassino arrestato qualche giorno più tardi, individuato dalla polizia perché utilizzò il cellulare dell’artista.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità