A Caravaggio il progetto Refood: ridurre lo spreco alimentare e aiutare chi ha bisogno

L'iniziativa, nata in Portogallo, sta per arrivare anche nella Bassa.

A Caravaggio il progetto Refood: ridurre lo spreco alimentare e aiutare chi ha bisogno
Treviglio città, 11 Gennaio 2020 ore 10:22

Ridurre lo spreco alimentare e al contempo dare una mano alle famiglie più bisognose. E’ questo l’ambizioso obiettivo di Stefano Spilotros che proprio nei giorni scorsi ha lanciato un appello a tutti i caravaggini affinchè lo aiutino a portare a Caravaggio il progetto Refood.

A Caravaggio il progetto Refood

«Da diversi anni – ha spiegato Stefano – sono in contatto con un associazione che si chiama “Refood”. E’ un’associazione nata in Portogallo ma che da un paio d’anni è arrivata anche in Italia, a Bari, Milano e in pochi altri posti, e che vorrei portare anche a Caravaggio. Lo scopo è quello di reindirizzare il cibo “avanzato” da ristoranti, mense, negozi e supermercati e ridistribuirlo alle persone in difficoltà economiche».

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia