Controlli a tappeto: ancora due arresti nella Bassa

Un 42enne è stato fermato a Romano, dovrà scontare sei mesi per reati contro il patrimonio

Controlli a tappeto: ancora due arresti nella Bassa
Cronaca 13 Luglio 2017 ore 09:20

Non accenna a rallentare l’attività anticrimine dei carabinieri della Compagnia di Treviglio nella Bassa Bergamasca. Dopo l’arresto del ricercato di ieri pomeriggio all'aeroporto di Orio Al Serio, i militari dell’Arma hanno arrestato altre due persone per provvedimenti restrittivi emessi nei loro confronti dall’Autorità Giudiziaria.

Un 42enne fermato a Romano

A Romano di Lombardia i carabinieri della stazione locale hanno arrestato su ordine di carcerazione dell’Ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica del Tribunale di Cremona un 42enne residente in città. L’uomo dovrà scontare sei anni e due mesi di reclusione, oltre al pagamento di oltre quattromila euro in contanti di multa e l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni. Sono passate in giudicato alcune sentenze di condanna per reati contro il patrimonio (in prevalenza truffe a mezzo assegni bancari ricettati commessi nell’ambito della provincia di Cremona negli anni scorsi). Dopo le formalità di rito, il 42enne italiano è stato ristretto nel carcere di Bergamo per scontare la sua pena.

A Calcio individuato un marocchino evaso

A Calcio, invece, i carabinieri hanno arrestato su ordine di carcerazione dell’Ufficio di Sorveglianza di Brescia un marocchino 32enne per evasione. Lo straniero, già in regime di detenzione domiciliare per una precedente condanna, era evaso e perciò era stato arrestato in flagranza di reato. La Magistratura di Sorveglianza ha quindi poi emesso nei suoi confronti un provvedimento di revoca dei domiciliari, disponendo così la restrizione in carcere del magrebino.