Dalla Cina con furore, la delegazione visita il Comune

Nove delegati provenienti dalla Cina hanno fatto visita, poche ore fa, al sindaco, cui hanno donato un libro e un arazzo in seta.

Dalla Cina con furore, la delegazione visita il Comune
09 Novembre 2017 ore 12:37

Dalla Cina con furore, la delegazione visita il Comune.

Una rappresentanza cinese ha conosciuto e omaggiato il sindaco di Treviglio, Juri Imeri, e il vicesindaco Pinuccia Prandina.

La delegazione cinese sotto il segno della Same

Dalla Cina alla Germania, la Same getta le base per i rapporti di Treviglio con l’estero. Grazie all’azienda, l’Amministrazione trevigliese ha ospitato questa mattina nove  rappresentanti accompagnati da interpreti e addetti stampa. I cinesi, tra cui anche un politico  della contea di Linshu, dove la Same ha una delle  filiali, hanno visitato il Municipio per poi recarsi in via Cassani presso lo stabilimento della famosa azienda di trattori.

Lo scambio di omaggi

Prestigiosi i doni offerti dai graditi ospiti: i cinesi hanno infatti donato al sindaco e al vicesindaco una copia ciascuno di un libro su Marco Polo, completamente realizzato in seta. Al Comune è stato inoltre donato un piccolo arazzo di seta su seta raffigurante la Grande Muraglia.
Entusiasta il sindaco, Juri Imeri: «Sono doni incredibili – ha dichiarato – Metteremo l’arazzo nella sala bianca».
Di contro, il Comune ha donato agli ospiti uno stemma della città intarsiato a mano, una targa ufficiale della città e nove riproduzioni a tiratura limitata – una per ciascun membro della delegazione – del campanile della città, realizzate da Battista Mombrini.

«Vogliamo creare una rete di relazioni»

Il sindaco ha anche firmato con i visitatori un accordo a lungo termine: «Non si tratta di un gemellaggio – ha spiegato – ma di un impegno a promuovere la cooperazione economica e commerciale. Grazie alla Same vorremmo creare una rete di relazioni all’estero per il turismo e il commercio. Già molti anni fa avevamo ottenuto, sempre grazie all’azienda, il gemellaggio con la cittadina tedesca di Lauingen, ma i rapporti si sono deteriorati col tempo. Ora, però, vogliamo riattivarli».

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia