Menu
Cerca

Finisce nel fossato meticcio salvato da due ragazzi

Dapprima il cane è stato avvicinato al ponte, dove il fondo era privo di acqua ed era più facile scendere a recuperarlo. Poi due ragazzi sono scesi dentro al fossato e l’hanno estratto.

Finisce nel fossato meticcio salvato da due ragazzi
Cronaca 07 Novembre 2017 ore 11:37

Finisce nel fossato meticcio salvato da due ragazzi. Tutto bene, quel che finisce bene. Ma il povero «Paco» – così è stato ribattezzato successivamente il meticcio – ha vissuto momenti poco piacevoli.

Finisce nel fossato

Venerdì notte, intorno a mezzanotte, un cane, color marroncino, di piccola taglia e dal muso simpatico, è stato visto, mentre girovagava per il paese. Fino a qui, tutto nella normalità, verrebbe da dire. La stranezza era che l’animale era finito, suo malgrado, dentro il fossato, che era tutto sommato pieno di acqua e il cui livello era anche discretamente alto (o comunque più del solito) con una temperatura che non deve essere stata molto confortevole, dato il freddo autunnale. Di sicuro non deve essere stata una passeggiata piacevole per il cagnolino.

Avvistato in paese

Ancora non si riesce a capire come sia potuto finir dentro. Un utente di Facebook, tuttavia, aveva poco prima postato una foto dello stesso cane, avvistato mentre girovagava vicino a Porta Rocca, chiedendo se fosse randagio o se qualcuno sapeva a chi appartenesse. Quindi, è presumibile che il cane sia caduto dentro il fossato proprio in quella zone del paese. Oppure è possibile anche che, fatti pochi metri più in là, il meticcio sia entrato nel fossato, all’altezza dell’altro portone, «Gnano», dove si trova una sorta di gradino che consente di entrare senza troppa fatica nel fosso.

Il salvataggio

Il «salvataggio» è arrivato comunque poco dopo. Intorno a mezzanotte e mezza, infatti, il rumore prodotto all’interno dell’acqua ha catturato l’attenzione di alcuni ragazzi che si trovavano vicino a porta Cassatica. Inizialmente si era pensato che si trattasse  di un’anatra. O di qualche animale che di solito sguazza nelle acque del fossato. Ma quando si è scoperto che era un cane, subito in molti si sono mobilitati per salvarlo.

La liberazione

Dapprima il cane è stato avvicinato al ponte, dove il fondo era privo di acqua ed era più facile scendere a recuperarlo. Poi due ragazzi sono scesi dentro al fossato e l’hanno estratto. Immediatamente il cane ha ripreso a girovagare per le vie del paese. Forse alla ricerca di casa sua, forse no. Con la speranza dei soccorritori che non sia caduto nuovamente nel fossato.