Cronaca

Furti al cimitero, nel mirino le auto parcheggiate

Giusto il tempo di depositare un fiore e recitare una preghiera e le «mani leste» avevano già agito: stanno indagando i carabinieri

Furti al cimitero, nel mirino le auto parcheggiate
Cronaca 03 Novembre 2017 ore 15:00

Furti al cimitero, nel mirino le auto parcheggiate. E’ accaduto nei giorni scorsi al campo santo di Offanengo, nel piccolo parcheggio laterale.  Una donna del paese si è recata nel luogo sacro e ha posteggiato la propria auto negli stalli adiacenti alla recinzione. Se non fosse che qualcuno, che forse la stava osservando attentamente, ha atteso che questa scendesse dal mezzo e varcasse la soglia del cimitero per entrare in azione.

Il fatto

Il predone ha frantumato il vetro anteriore del veicolo, quello del passeggero, asportando quando trovato a bordo, per poi far perdere le proprie tracce. Giusto il tempo di depositare un fiore e recitare una preghiera e le «mani leste» avevano già agito. Amara sorpresa per la donna che, dopo aver fatto visita ai propri cari, si è trovata di fronte all’ingente danno da riparare. Singolare il fatto che nelle vicinanze vi fossero due giovani che, però, non hanno avvisato le Forze dell’ordine. Sull’accaduto stanno svolgendo le indagini i carabinieri della stazione di Romanengo anche se non è il primo episodio di furto a bordo di auto nel parcheggio del cimitero di Offanengo.

Non è il primo episodio

Esattamente un anno fa, infatti, erano stati tre i colpi messi a segno nello stesso modus operandi e tutti in pieno giorno, senza il timore di essere notati. Che si tratti di un ladro seriale che conosce la zona e le sue vittime? Quel che è certo è il ladro è molto veloce e agisce in una manciata di minuti portandosi via borse, complete di portafogli e documenti, monetine e oggetti distrattamente lasciati in bella vista sui sedili anteriori. Nessun atto vandalico, invece, fra le tombe: i ladri, stavolta, non si sono rivelati sacrileghi e hanno lasciato nel camposanto tutto al suo posto. In attesa che le Forze dell’ordine individuino i colpevoli si può iniziare con la prevenzione: basta evitare di lasciare borse, portafogli, oggetti di valore o altro in auto che potrebbe attirare l'attenzione di questi malviventi e, naturalmente, tenere gli occhi ben aperti.