Cronaca

Raffica di furti? I cittadini si mobilitano contro i ladri

Dalle pagine Facebook fino al controllo del vicinato. I cittadini non si rassegnano e uniscono le forze per la sicurezza di tutti

Raffica di furti? I cittadini si mobilitano contro i ladri
Cronaca 22 Ottobre 2017 ore 19:08

Furti a raffica a Pianengo, Cremosano e Campagnola ma i cittadini non stanno a guardare e si mobilitano.

Cittadini vs ladri

Sono stati giorni di preoccupazione in paese dopo che i soliti ignoti hanno fatto irruzione in più di un’abitazione per prelevare ori e soldi. I colpi sono stati messi a segno in orari serali, generalmente dalle 18 alle 20, quando i padroni di casa non erano ancora rientrati. E così, per fare in modo di mettere in fuga i topi d’appartamento, i cittadini si sono organizzati alla bene meglio. Qualcuno di Cremosano, ad esempio, ha pensato bene di mettere in guardia i concittadini con una pagina dedicata sul social network «Facebook». Si chiama «Furti e segnalazioni a Cremosano» e come si legge nella descrizione, ha «l'obiettivo di raccogliere le segnalazioni di furti e movimenti sospetti tra Cremosano e dintorni».

Il controllo del vicinato

A Pianengo, invece, la risposta alle incursioni indesiderate è il controllo del vicinato. «E’ un progetto che è partito dopo l’incontro pubblico di sei mesi fa - ha spiegato il sindaco Roberto Barbaglio - Per ora hanno aderito una ventina di famiglie di via Matteotti e via IV Novembre ma ci auguriamo che questa attività prenda piede anche nelle altre zone del paese». Non si tratta di fare ronde o appostamenti ma semplicemente di porre maggiore attenzione a movimenti sospetti e segnalare in modo tempestivo a vicini di casa e alle Forze dell’ordine, come Polizia locale e Carabinieri.

Il commento del sindaco

Soddisfatto dell'iniziativa è anche il sindaco Barbaglio che ha dichiarato: «E’ davvero semplice e non comporta nessun rischio - ha concluso il primo cittadino - Ci si tiene informati vicendevolmente su anomalie e personaggi che potrebbero aggirarsi per il paese. Essere convenzionati con questa associazione del controllo del vicinato renderà l’attività anche più semplice. Faccio un appello ai miei concittadini, di aderire per la sicurezza di tutti». Chi volesse informazioni può rivolgersi in Comune.