Menu
Cerca

Lavori sulla salita di Santo Stefano, spunta uno scheletro

Gli archeologi della Soprintendenza l'hanno portato in laboratorio per le analisi

Lavori sulla salita di Santo Stefano, spunta uno scheletro
Cronaca 19 Ottobre 2017 ore 16:01

Scavi sulla salita di Santo Stefano a Bagnolo Cremasco e spunta uno scheletro, si pensa sia quello dell’Innominato.

Spunta uno scheletro

Una notizia che è rimbalzata di bocca in bocca nei giorni scorsi e che ha suscitato non poco scalpore. Da qualche settimana sono in atto gli scavi sulla salita di Santo Stefano per la riqualificazione del sistema fognario e la sistemazione della via che negli anni scorsi ha dato non pochi grattacapi a cittadini e Amministrazione. Il continuo franare della strada e lo spezzarsi dei ciottoli ha fatto si che si pensasse di intervenire con un intervento decisivo. Ed è quanto accaduto negli altri giorni. Gli operai, sul posto da qualche settimana hanno dovuto scavare in profondità per sistemare le tubature ma certo, non si aspettavano di trovare uno scheletro.

Indaga la Soprintendenza

«Era intero e aveva un braccio ripiegato sul petto – ha spiegato uno dei testimoni della scena – Non sapevamo cosa fare così abbiamo chiamato subito qualcuno dell’Amministrazione che ha chiamato la Soprintendenza. Sono arrivati gli archeologi in poco tempo, delicatamente hanno estratto lo scheletro dalla terra e poi l’hanno portato via per analizzarlo». Le analisi sono ancora in corso e presto, si spera, gli enti preposti faranno luce sulla vicenda.

Sarà l’Innominato?

Intanto in paese si stanno discutendo diverse teorie. «Potrebbe essere lo scheletro dell’Innominato – ha detto qualcuno – Come è noto abitava qui a Bagnolo, a pochi metri da dove è stato trovato e non escludiamo possa trattarsi proprio di lui. Siamo curiosi ed emozionati». Altri hanno suggerito agli operai di scavare più a fondo poiché una delle leggende di Bagnolo narra che in centro, a parecchi metri dalla superficie, sia stato nascosto un prezioso tesoro.