Finanziamenti in arrivo dalla Regione, dentro anche Urgnano, Lurano e Pumenengo

Fondi in arrivo per ristrutturare i patrimoni della bergamasca

Finanziamenti in arrivo dalla Regione, dentro anche Urgnano, Lurano e Pumenengo
Cronaca 07 Ottobre 2017 ore 11:08

Dalla regione 700mila euro per progetti straordinari nei Comuni, dentro anche Urgnano, Lurano e Pumenengo.

700mila euro dalla Regione, dentro anche Urgnano, Lurano e Pumenengo

"A fronte dei numerosi progetti presentati dai comuni lombardi sul nostro bando per interventi straordinari in ambito culturale, d'accordo con il collega assessore all'Economia, Crescita e Semplificazione - ha spiegato l'assessore Cristina Cappellini, l'assessore alle Culture di Regione Lombardia -  ho deciso di incrementare ulteriormente il bando con nuove risorse, pari a circa 700mila euro, cosi' da finanziare tutti i progetti ammissibili che ci sono pervenuti. Ulteriore dimostrazione di quanto ci stiano a cuore i comuni lombardi". Dentro anche Urgnano, Lurano e Pumenengo.

Per Lurano 20mila, Urgnano e Pumenengo 1omila

"In totale - ha spiegato l'assessore - abbiamo messo a disposizione degli enti locali lombardi oltre 1.300.000 euro
grazie ai quali siamo riusciti a finanziare 83 progetti spalmati praticamente su tutto il territorio lombardo". In provincia di Bergamo con 70.000 euro sono stati finanziati i seguenti interventi a Lurano, 20mila euro, per l'acquisto della casa del fattore con annesso parco secolare; Pumenengo, 10mila euro, per la messa in sicurezza e la manutenzione di parte del castello Barbo'; Urgnano, 10mila euro per lo studio di fattibilità per una gestione programmata degli interventi di restauro e messa in sicurezza del Castello.

Soddisfazione per un bando apprezzato dai sindaci

"Sono davvero soddisfatta - ha detto ancora l'assessore - dell'esito del bando: ci sono pervenuti tantissimi progetti a
dimostrazione di quanto la misura regionale sia stata molto apprezzata dai nostri sindaci e della loro volontà di preservare il patrimonio culturale delle nostre comunità".