Cronaca

Violentò una ragazza, ora è in carcere

Un 26enne marocchino è stato arrestato a Boltiere per una violenza sessuale commessa ad agosto in una struttura ricettiva. In manette anche un 42enne italiano per maltrattamenti in famiglia

Violentò una ragazza, ora è in carcere
Cronaca 15 Settembre 2017 ore 09:47

Violenze e maltrattamenti, i carabinieri intervengono a Boltiere e Caravaggio. Durante il servizio di controllo straordinario dei carabinieri, nella giornata di ieri, sono stati arrestati anche un 26enne marocchino e un 42enne italiano per violenze.

Violentò una ragazza, in carcere

A Boltiere, i carabinieri della Stazione di Zingonia hanno arrestato su ordine di carcerazione un 26enne marocchino pregiudicato, già sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova al servizio sociale per reati in materia di stupefacenti. Il 26enne era stato denunciato dai militari dell’Arma per una presunta violenza sessuale commessa lo scorso mese d’agosto, in provincia di Bergamo, ai danni di una straniera all’interno di una struttura ricettiva. Da ciò ne era quindi scaturita la segnalazione all’Autorità giudiziaria competente, che ha quindi emesso nei suoi confronti il provvedimento di revoca dei Servizi Sociali con l’ordine così di associarlo alla Casa Circondariale di Bergamo.

Maltrattamenti in famiglia, doveva scontare un anno

A Caravaggio, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato su ordine di esecuzione e sottoposto a detenzione domiciliare un 42enne italiano pregiudicato, originario di Palermo, ma da qualche anno stabilitosi nella Bassa Bergamasca. L’uomo, su disposizione dell’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Palermo dovrà scontare in regime di detenzione domiciliare 1 anno ed oltre un mese di reclusione per una condanna definitiva per maltrattamenti in famiglia, per fatti risalenti al 2013 e commessi in provincia di Palermo.