Menu
Cerca

Degrado e maleducazione ai piedi di Garibaldi

Sporcizia, baccano, maleducazione: è la denuncia del responsabile delle Politiche giovanili di Fratelli d'Italia Samuele Digiglio

Degrado e maleducazione ai piedi di Garibaldi
Cronaca 13 Settembre 2017 ore 14:25

La statua di Garibaldi meta di giovani maleducati, la denuncia del responsabile Politiche Giovanili Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale di Crema, Samuele Digiglio.

Cosa succede sotto gli occhi di Garibaldi

“Da un po’ di tempo, girando per Crema, si nota un certo degrado – ha esordito Digiglio – Nulla di eccessivamente preoccupante, sia ben chiaro. Considerando i recenti fatti di cronaca e le ormai quotidiane lamentele di cittadini ed esercenti, basta un normalissimo sabato sera in piazza Garibaldi per rendersene conto: proprio li, ai piedi dell’Eroe dei Due Mondi, giovani di diverse nazionalità e lingue, ma anche italiani, che bevono, fumano, fanno baccano e, con molta probabilità, spacciano. Lo scenario che si ha di fronte a fine serata, oltretutto, lascia basiti: cartacce, mozziconi, bottiglie di birra vuote ovunque e cestini della spazzatura stracolmi”.

Servono provvedimenti seri

“Fa comunque una certa rabbia notare che tra gli artefici di questo degrado vi siano anche dei giovani italiani, che dovrebbero appunto rappresentare il futuro del paese – ha concluso Digiglio – Mi auguro che chi di dovere prenda provvedimenti a riguardo, rendendo cosi un giusto tributo a questo bellissimo monumento, preservandolo da certi personaggi che, con la maleducazione e i loro stili di vita autodistruttivi, contribuiscono a rovinare la nostra bella città”.