Cronaca

Sicurezza e decoro: ecco i consigli del maggiore Carraro

Con qualche accorgimento si sta più sicuri. Giro di vite anche contro i vandali

Sicurezza e decoro: ecco i consigli del maggiore Carraro
Cronaca Cremasco, 15 Agosto 2017 ore 10:53

Misure di sicurezza in aumento per chi è in vacanza e «Daspo urbano», il maggiore Giancarlo Carraro, alla guida della Compagnia dei carabinieri di Crema spiega i progetti per l’estate e per il futuro.

Prevenzione per i furti

Agosto, finalmente le vacanze arrivano per tutti, i paesi si svuotano e le case pure, diventando preda ambita per ladri e malviventi. Ma il comandante della compagnia dei carabinieri di Crema ha pronto qualche consiglio per evitare introduzioni indesiderate nelle abitazioni.
«E’ importante instaurare un buon rapporto con i vicini di casa - ha spiegato Carraro - Se si fa gioco di squadra con chi ci vive accanto non può essere che un vantaggio per tutti. Se si instaura un legame di fiducia con il vicino di casa si è già a buon punto per la protezione della propria abitazione. Ci si può accordare per quando andare in ferie in maniera da presidiare il territorio a turni, lasciare le chiavi di casa alla persona di fiducia, in maniera che venga a controllare ogni tanto la casa, e chiedergli di ritirare la posta che rimane nella cassetta delle lettere, dettaglio che ai ladri non sfugge. Consiglio inoltre, come sempre, di installare un sistema di allarme collegato con il 112
Ma Carrararo sta pensando anche a un piano per migliorare il decoro urbano, con auspicando l’adozione del «Daspo urbano», dove serve però, la collaborazione di tutti i sindaci del territorio».

I carabinieri di Crema durante un controllo al Campo di Marte

Il «Daspo urbano»

Di cosa si tratta? Di un’ordinanza a tutela del decoro non direttamente adottabile se non su proposta del sindaco di un Comune al questore. Un’iniziativa a cui molti Comuni dovrebbero strizzare l’occhio.
«Crema e il Cremasco hanno parecchi problemi in parchi e aree pubbliche per quanto riguarda il bivacco e gli atti di vandalismo - ha spiegato il maggiore - Per contrastare questi fenomeni sarebbe auspicabile attuare per l’estate ordinanze a tutela del decoro urbano. Ordinanze che permettono ai sindaci di allontanare alcuni soggetti che arrecano disturbo o che vandalizzano il territorio, nei parchi, vicino alle stazioni ferroviarie, nelle aree pubbliche».

Un guadagno per il Comune

Ma non solo, poiché c’è anche la possibilità di affidare ai trasgressori dei servizi socialmente utili. Se si tratta di vandali, che sporcano o imbrattano e vengono individuati, oltre alla multa salata, dovranno anche occuparsi di aggiustare e ripulire quello che hanno danneggiato. «Mi auspico - ha concluso Carraro - che queste misure di sicurezza partecipata vengano adottate in questi giorni per l’estate e per la sicurezza del territorio». Insomma, si parla proprio di «Daspo», che si spera venga preso seriamente dalle Amministrazioni cremasche, anche se al momento, molti primi cittadini hanno preferito rimandare la discussione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter