Vola troppo basso col parapendio, denunciato

La scorsa primavera lo aveva già fatto a Crema, ma era riuscito a sfuggire alla Forze dell'ordine

Vola troppo basso col parapendio, denunciato
Cronaca 02 Agosto 2017 ore 12:00

Volava troppo basso sui cieli di Pianengo e Campagnola, denunciato un 48enne di Spino per sorvolo vietato con il suo parapendio a motore.

Tante le segnalazioni

E’ successo ieri pomeriggio, intorno alle 17, tra Pianengo e Campagnola. Sono stati molti i residenti a contattare i carabinieri per segnalare la presenza, alquanto fastidiosa e pericolosa, di un parapendio a motore che stava sorvolando a quota molto bassa il centro abitato. Da lì la decisione di recarsi sul posto e controllare cosa stesse accadendo. Così i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno rintracciato e deferito un cittadino italiano per sorvolo vietato.

Sequestrato il mezzo

I militari dell’Arma lo hanno prima individuato e poi seguito fino alla zona industriale dove è atterrato. A guidarlo A.B., 48enne di Spino d’Adda, che già nel giugno del 2016 era stato deferito per lo stesso comportamento avvenuto a Crema. In questa circostanza, però, vista la reiterazione del reato, è stato sequestrato il parapendio a motore, procedendo anche alla perquisizione dell’autovettura nella quale i carabinieri hanno trovato un manganello telescopico anche questo poi sequestrato in quanto considerato un oggetto atto ad offendere e portato illegalmente.

Lo aveva già fatto a Crema

La scorsa primavera il 48enne aveva ripetutamente sorvolato a bassa quota anche il centro di Crema riuscendo tuttavia sempre a eludere il controllo delle Forze dell’ordine, atterrando lontano dalle strade, in mezzo alla campagna cremasca.
A.B., al termine degli accertamenti, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Cremona per sorvolo su spazi vietati e porto illecito di oggetti atti ad offendere, nonché segnalato all’ENAC per le relative violazioni di competenza.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità