Attualità
Rivolta

Via alla campagna "Uniti contro la violenza"

Riservata alla ricorrenza del 25 novembre prevede un fitto programma di attività sul tema della violenza contro le donne.

Via alla campagna "Uniti contro la violenza"
Attualità Cremasco, 22 Novembre 2021 ore 09:48

Gli assessorati alle Politiche Sociali e al Commercio di Rivolta, grazie al contributo dei consiglieri delegati in materia di Pari Opportunità e alla Cultura, ha promosso una campagna di sensibilizzazione, "Uniti contro la violenza", per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che prevede un fitto programma di attività.

Uniti contro la violenza

Nell’adesione al progetto promosso dalla Rete Con-tatto - Rete Contro il maltrattamento delle donne e dei minori del territorio cremasco - nel chiaro intento di dare un segnale di visibilità uniforme, aumentando l’impatto delle singole azioni presenti ed anzi incrementando il raggio di sensibilizzazione, l’Amministrazione comunale, ha arricchito la promozione di eventi che vedono coinvolte le diverse realtà territoriali.

"Un ringraziamento sentito a quanti hanno collaborato alla realizzazione di questo importante momento di sensibilizzazione sociale e culturale, nella proposizione e nella collaborazione della realizzazione di programmi ed eventi - hanno commentato Marianna Patrini, assessore alla Persona, Famiglia, Scuola e Cultura, Valentina Bagnolo, assessore al Commercio, Attività Produttive, Turismo e Tempo Libero, Monica Bonazzoli, consigliera delegata alle Pari opportunità e alle Politiche dell’Infanzia, Nicoletta Milanesi, consigliera delegata a Cultura Istruzione e Formazione  -  e a quanti vorranno partecipare attivamente, nel comune intento di rendere più efficace la diffusione della cultura del rispetto reciproco".

Scarpette rosse nelle vetrine

Da venerdì 19, grazie al coinvolgimento della rete dei commercianti locali, invitati ad esporre nelle loro vetrine la "Scarpetta rossa”, manufatto artigianale gentilmente donato in 350 esemplari da Bocciolo Diffusion Calzature, azienda storica locale che di recente ha creato una linea di calzature con il brand #Noviolenzacontroledonne, partner di progetti culturali e sociali a sostegno dell’eliminazione della violenza contro le donne, aderente anche al progetto sportivo di Pallacanestro Crema, da anni impegnata in progetti di sensibilizzazione sul tema.

 

2 foto Sfoglia la gallery

 

Municipio e biblioteca illuminati

Fino a domenica 28, anche tutto il Palazzo municipale e la sua biblioteca, indosseranno la “Scarpetta rossa”, evidenziando in questo modo l’impegno alla diffusione di una cultura volta al rispetto ed alla condivisione di tematiche sociali determinanti, nella costruzione solida di una società evoluta.

Incontro in sala consiliare e inaugurazione della panchina Arcobaleno

Oggi, lunedì 22 novembre, alle 21 in sala consiliare sarà invece l’occasione di un incontro di approfondimento alla presenza degli esperti sul tema: la dottoressa Cinzia Mancadori in qualità di referente dello Sportello Donna - primo ascolto e prima accoglienza per donne - gestito dal centro da Sirio di Treviglio e presente ogni giovedì al centro la Chiocciola, Lorena Cavalleri vicepresidente dell'Ordine delle ostetriche delle province di Bergamo, Cremona, Lodi, Milano e Monza Brianza e interverranno inoltre l’avvocato Carolina Valsecchi ed il dottor Claudio Londoni, consigliere delegato in tema di Sanità, Disabilità e Sport, il dottor Paolo Marzorati direttore del centro delle dipendenze dell’ospedale Santa Marta e alcuni giocatori di Pallacanestro Crema, forti nel loro messaggio di sport, come veicolo di valori da condividere con i giovani studenti per gridare ancora più forte no alla violenza di genere, accompagnati da Lorenza Branchi, responsabile marketing della società sportiva. Marta Mondonico in rappresentanza della Filodrammatica Carlo Bertolazzi interpreterà, attraverso una lettura, di alcune poesie di Alda Merini, Jaques Prèvert e Sibilla Aleramo. Ad aprire al pubblico la serata, l’inaugurazione dell’esposizione della panchina Arcobaleno, realizzata dall’associazione Ildebranda, testimonianza della condanna dei fenomeni di omo-trans-bifobia.

Esposizioni, mostre e danze

Giovedì 25 novembre - Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, dalle 9 alle 17 in piazza Vittorio Emanuele II tutte le attività promosse in collaborazione dell’Università del Ben-Essere con esposizioni di prodotti artigianali realizzate dalle donne rivoltane e una mostra di pittura ispirata alle donne e un punto informativo gestito dalle ostetriche dell’Ordine interprovinciale di Cremona, Lodi, Milano e Monza Brianza. Dalle 20.30 alle 22 nell'a trio del Municipio danze a tema a cura dell’associazione Il Cerchio delle Danze, letture e brani musicali dedicati alle donne vittime di violenza promosso dall’Università del Ben-Essere in collaborazione con il Gruppo Vocale Terzo Suono e la Filodrammatica Bertolazzi.

Scarpette rosse sui trattori

Per concludere, il 28 novembre, la “Scarpetta rossa rivoltana” campeggerà anche sui trattori di tutti gli agricoltori durante la sfilata per le vie del paese, che festeggeranno il Ringraziamento, in una grande festa organizzata in collaborazione con i Trattori della Resistencia, Amministrazione comunale e Proloco.