Attualità
Trescore Cremasco

Una serata con il Comandante Alfa, l'uomo dietro il mephisto

La serata è organizzata all'oratorio del paese dal gruppo locale dell'Associazione nazionale dei carabinieri di Caravaggio.

Una serata con il Comandante Alfa, l'uomo dietro il mephisto
Attualità Cremasco, 04 Marzo 2022 ore 08:00

Questa sera, venerdì 4 marzo, alle 20.30, il Comandante Alfa presenterà il suo ultimo libro "Dietro il mephisto" all'oratorio di Trescore Cremasco. Un appuntamento da non perdere con il carabiniere più decorato d'Italia.

Comandante Alfa all'oratorio

La serata, organizzata dal gruppo locale dell'Associazione nazionale carabinieri di Caravaggio, presieduta da Sergio Cecchini, si terrà all'oratorio del paese in via Cà noa 3, alle 20.30.
Il celebre militare, co-fondatore del Gruppo di intervento speciale (GIS) dei carabinieri, incontrerà i cittadini e presenterà il suo ultimo libro dal titolo "Dietro il mephisto". Un volume da leggere tutto d'un fiato, dove il comandante che ha alle spalle quarant'anni di servizio svolto tra l'Italia e l'estero, racconta la parte più intima di sé, quella, appunto, dietro il cappuccio nero che protegge la sua identità e che è diventato come una seconda pelle.

L'ingresso è gratuito con obbligo di mascherina FFP2 e green pass rafforzato. Per informazioni e prenotazioni chiamare il 3491215725 dalle 17 alle 19.

Chi è

Siciliano, si arruola a 17 anni e poi entra nel battaglione paracadutisti dell'Arma, il Tuscania.  A 26 anni lui e ad altri quattro compagni entreranno a far parte di un nuovo reparto di élite, il GIS, che diventa la punta di lancia dell’Arma dei carabinieri per missioni ad alto rischio, contro il terrorismo, liberazioni ostaggi, cattura dei più pericolosi criminali, in azioni in Italia e all’estero. Ribattezzato dai suoi uomini “Comandante Alfa” diventa un militare obbligato ad indossare il mephisto nero, che crede decisamente nella lotta per la libertà e la democrazia al servizio delle istituzioni. Una vita vissuta nell’ombra e sconosciuta ai più. Grazie alla sua inestimabile esperienza diviene istruttore all’interno del GIS ed è oggi una garanzia in termini di formazione alla sicurezza destinata a selezionati professionisti di alto profilo. Ha alle sue spalle un curriculum militare impressionante, che lo ha portato ad essere il carabiniere più decorato d’Italia:
• Medaglia Mauriziana al Merito di dieci lustri di carriera militare;
• Medaglia Afghana Loya Jirga consegnata dal presidente Hamid Karzai per l’Operazione Corona;
• Croce Commemorativa per l’Attività di soccorso internazionale in Iraq;
• Croce Commemorativa per il Mantenimento della pace in Afghanistan.
Ha ricevuto elogi militari per le sue varie missioni, tra cui:
• Kabul (Afghanistan)
• Missione IFOR e Missione SFOR Mostar (Bosnia Erzegovina)
• Missione Antica Babilonia Nassiriya (Iraq)
• Missione NTM – I Baghdad (Iraq).
Numerosi i suoi riconoscimenti istituzionali:
• Cavaliere dell’Ordine Militare d’Italia (la più alta onorificenza militare italiana)
• Croce d’Oro al merito dell’Arma dei Carabinieri
• Commendatore dell’ Ordine al Merito della Repubblica italiana
• Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana
• Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter