Attualità
Treviglio

Treviglio'22, un anno speciale per ricordare i 500 anni del Miracolo

E' nato il comitato che avrà il compito di coordinare le iniziative e gli eventi in occasione dell'anniversario.

Treviglio'22, un anno speciale per ricordare i 500 anni del Miracolo
Attualità Treviglio città, 30 Novembre 2021 ore 10:51

Treviglio'22, un anno di grandi eventi per ricordare il 500esimo anniversario del Miracolo della Madonna delle Lacrime.

Treviglio'22

E' nato il comitato "Treviglio'22". Il suo compito sarà quello di coordinare le iniziative e gli eventi in occasione del 500esimo anniversario del Miracolo della Madonna delle Lacrime del 28 febbraio 2022. A comporlo sono il parroco di Treviglio monsignor Norberto Donghi, il sindaco di Treviglio Juri Imeri, il presidente della Bcc di Treviglio Giovanni Grazioli e Luca Secchi, imprenditore e presidente della Sezione Comunicazione di Assolombarda. Lo scopo è quello di offrire un coordinamento a tutte quelle realtà che desiderano celebrare in qualche modo i 500 anni del Miracolo. L’obiettivo è quello di poter garantire per ogni iniziativa degli standard qualitativi e la corretta collocazione all’interno di un unico palinsesto celebrativo condiviso.

Il Miracolo diventa un brand

Come spiegato da Luca Secchi "il cinquecentenario per entrare ufficialmente nella storia ha bisogno di diventare un vero e proprio brand e per questo motivo abbiamo dato vita a un logo riconoscibile che sarà utilizzato in qualsiasi occasione celebrativa. Il logo darà l’ufficialità a tutte le iniziative inserite nel palinsesto dei festeggiamenti del Miracolo. La concessione del logo sarà data direttamente dal Comitato Treviglio’22 e potrà essere essere richiesto per due macro-categorie di iniziative: eventi e manifestazioni oppure merchandising e iniziative commerciali. Accanto al logo, nasceranno anche un sito Internet e una pagina Facebook.

Tre progetti

"La celebrazione dei 500 anni del Miracolo ha l’ambizione di lasciare un lascito alla comunità grazie ad alcune progettualità che avranno ricaduta sulla città  - ha proseguito Secchi - Tre saranno gli ambiti di Treviglio'22: cultura, carità socialità. Per la cultura è già stato avviato un progetto di ristrutturazione della Basilica e nel 2022 prenderà anche forma il progetto del Museo della Basilica, un’area espositiva dove poter dare ancor più risalto al Polittico di San Martino. Per la carità si procederà alla realizzazione del Polo della Solidarietà. Per la socialità l’idea è quella di riprogettare gli oratori dando maggiore centralità alle attività sportive che risultano essere una delle principali attrazioni per i ragazzi".

Anno Santo

Su concessione di Papa Francesco, il 2022 sarà un Anno Santo a Treviglio. Mercoledì 8 dicembre, alle 16, si terrà quindi la messa con apertura della porta santa. Sarà presieduta da monsignor Erminio De Scalzi, abate emerito della basilica di Sant’Ambrogio a Milano e vescovo ausiliare dell’Arcivescovo Mario Delpini. La celebrazione è introdotta dal breve rito dell’apertura della porta santa: si terrà all’esterno del Santuario, sul sagrato, e sarà accompagnato dal suono della tromba del Giubileo. L'evento sarà preceduto, martedì 7 dicembre, alle 21, dal concerto del Coro Icat, che seguirà i “Quattro pezzi sacri” di Giuseppe Verdi.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola a partire da venerdì 3 dicembre.