Attualità
Treviglio

Torna la Giornata del Volontariato trevigliese: decine di associazioni in piazza

Prandina: "Una straordinaria forza civile che aiuta la nostra comunità ad affrontare le sfide del tempo e le sue difficoltà"

Torna la Giornata del Volontariato trevigliese: decine di associazioni in piazza
Attualità Treviglio città, 21 Settembre 2022 ore 12:58

Sono ben 234 le associazioni iscritte all'Albo del volontariato di Treviglio e di queste, ben 50 sono impegnate in città per compiti socio-assistenziali. Sabato prossimo, 1 ottobre, saranno in piazza Garibaldi, per tornare a parlare della centralità del Terzo settore nel tessuto sociale cittadino, e per spiegare ai trevigliesi le loro rispettive mission e i servizi del proprio sodalizio. È la Giornata del Volontariato: un atteso e sempre molto frequentato appuntamento che anche quest'anno si appresta a riempire il centro storico.

Il Terzo settore, perno della vita sociale cittadina e della lotta alla pandemia

"La manifestazione si propone di riunire volontari e associazioni che operano sul nostro territorio, creare una concreta occasione di ascolto e di confronto su alcune tematiche di rilevanza sociale e dare visibilità e conoscenza alla cittadinanza. Lo scopo della Giornata del Volontariato trevigliese è riconoscere il lavoro, il tempo e le capacità di tutti i volontari che operano sul territorio - spiega il Comune in una nota - Dopo il periodo della pandemia, che ha visto i volontari impegnati in prima linea, quest’anno la campagna si deve focalizzare sul coinvolgimento, perché ogni cittadino si senta parte attiva verso il prossimo. Una tangibile prova dell’importanza e del coraggio dei volontari e delle loro associazioni si è avuta nell’emergenza sanitaria della pandemia che li ha visti operativi con turni gravosi accanto ai medici, agli infermieri, nel prestare cura ai malati, nel sostenere chi è rimasto solo, nell’affiancare il personale dell’Amministrazione Comunale durante la distribuzione di buoni spesa e pacchi di viveri, laddove tanti rischiavano di venire esclusi".

Appuntamento sabato 1 ottobre in piazza Garibaldi: la Giornata del Volontariato

La giornata prenderà il via alle 15:30 fino alle 18:30 in Piazza Garibaldi, dove saranno installati i punti espositivi delle associazioni e verranno intervistati dall’addetta stampa del Comune per far conoscere le finalità e l’operatività di ognuno. Nella giornata sarà anche predisposta una mostra dal titolo “Se non servo, a che cosa servo” nello spazio meno Uno (vicino al TNT) nell’ambito dell’iniziativa “Capitale per sempre”, in collaborazione con la Provincia di Bergamo e il Consigliere provinciale Amaglio, delegato al volontariato e associazionismo. Seguirà alle 18:30 la messa del Volontario in Basilica.

Si cercano nuove leve tra gli studenti delle superiori

"Quest’anno abbiamo voluto dividere la Giornata del Volontariato in due momenti: il primo ottobre con i punti espositivi in Piazza Garibaldi e la mostra, il secondo evento rivolto agli studenti delle Scuole superiori, invece si svolgerà il 29 ottobre presso il TNT dalle ore 9.30 alle 12 con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani verso il mondo dell’associazionismo e del volontariato, promuovendo così un ricambio generazionale auspicato da molte associazioni" prosegue la nota del Comune. Quel giorno sarà rappresentato uno stralcio dello spettacolo teatrale “Mani per Creare” messo in scena dai ragazzi della Cooperativa Insieme di Treviglio e un intrattenimento/testimonianza offerto dalla Provincia di Bergamo.

Prandina: "Il volontariato è una straordinaria forza civile"

“Considero da sempre il Volontariato “La festa di chi aiuta l’altro”: una straordinaria forza civile che aiuta la nostra comunità ad affrontare le sfide del tempo e le sue difficoltà, a cementare i legami tra le persone e farsi prossimo per chi si trova nel bisogno. Questa è l’occasione per l’Amministrazione Comunale di Treviglio di ringraziare tutti i volontari che operano sul territorio dando il giusto valore alle numerose testimonianze e ai principi cui s’ispirano - ha commentato il vicesindaco Pinuccia Prandina - L’Amministrazione ha sempre riconosciuto nella “gratuità” il valore principale e distintivo del volontariato. Quest’anno abbiamo aderito a un percorso comune con la Provincia di Bergamo convinti che fare rete tra Enti sia un valore aggiunto per il bene sociale di tutta la comunità”.

Nella foto in alto: uno scatto dalla Giornata del volontariato 2018: lo stand dell'associazione "Ci sono anch'io"

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter