Attualità
Caravaggio

Torna il presepe vivente, tra i pastorelli c'è il sindaco

Gli alunni della scuola "Conventino-La Sorgente" hanno attraversato la città in corteo e rappresentato la Natività in piazza Santi Fermo e Rustico.

Torna il presepe vivente, tra i pastorelli c'è il sindaco
Attualità Gera d'Adda, 19 Dicembre 2022 ore 15:38

Domenica 18 dicembre il presepe vivente dopo lo stop dovuto alla pandemia è tornato ad animare le festività natalizie di Caravaggio.

Presepe vivente, la magia del Natale scalda i cuori

Il presepe vivente è un classico del Natale caravaggino e se ne sentiva la mancanza. Domenica tantissimi cittadini hanno seguito l'evento organizzato dalla scuola "Conventino-La Sorgente" in collaborazione con la parrocchia, alcune associazioni e i negozianti. Alle 15 le botteghe del centro storico hanno aperto e le note delle musiche e dei canti natalizi hanno riempito le strade. Due i punti ristoro, o meglio le locande, una in via Griala, al portone dell’ex Conventino e l’altra, gestita dalle Penne Nere nel cortile sul retro del Municipio in via Matteotti. Alle 16 il corteo è partito da Porta Nuova, con in testa uno zampognaro seguito dai bimbi del Conventino nelle vesti di angeli e stelline, poi Sacra Famiglia e Re Magi, con gli immancabili pastorelli: tra loro don Andrea Piana e il sindaco Claudio Bolandrini.

9010f92a-908a-44c8-9e22-d35a703ecd70
Foto 1 di 6
115f7f6e-b19f-4281-8b45-f1eb060d9ea9
Foto 2 di 6
f30f9e36-3b5f-4d41-9082-7e8b5e1edb9d
Foto 3 di 6
0a2845a4-79f4-42e1-a599-fc4f7df0b93c
Foto 4 di 6
964e8b7f-9f8c-4acb-8fde-727ebd1a6cb1
Foto 5 di 6
e1bb2b98-2eca-4181-bd1c-879420a4253d
Foto 6 di 6

Natività in piazza

Il corteo ha man mano raccolto i figuranti delle diverse botteghe fino a raggiungere prima piazza Castello, per la scena del Censimento, poi la locanda di via Matteotti per un momento musicale della banda, e infine piazza Santi Fermo e Rustico per la rappresentazione della Natività. Una performance che ha strappato calorosi applausi, con i novelli attori ripresi in video e fotografati a più non posso dalla folla radunatasi davanti alla chiesa. Al termine gli alpini hanno offerto un rinfresco per augurare a tutti buon Natale. La stretta collaborazione tra i docenti della scuola e don Andrea, l’oratorio, le associazioni e i negozianti ha regalato alla città una domenica davvero speciale.

518acb41-888d-4c00-84b5-878839056f6d
Foto 1 di 5
a6b35e85-b8d7-4964-91a2-4d50f97fe14c
Foto 2 di 5
0768f31c-a63e-40fe-bd27-9e314db3585f
Foto 3 di 5
6c69ee7e-456e-4f2b-9a4e-48aaa86ac098
Foto 4 di 5
fef1ebc7-154e-4379-81f6-5605c3ad810c
Foto 5 di 5
Seguici sui nostri canali