Attualità
Cinema

Sul lago d'Iseo un set cinematografico per una grande piattaforma di streaming

Si gira "una scena d'azione mozzafiato con droni ed automobili lungo la litoranea". Il Comune di Predore: "Sarà un vero e proprio blockbuster".

Sul lago d'Iseo un set cinematografico per  una grande piattaforma di streaming
Attualità Oglio, 10 Luglio 2022 ore 10:40

Sul lago d'Iseo una grande casa di produzione americana girerà parte di un nuovo film a distribuzione mondiale. Lo rende noto lo stesso Comune di Predore, pur mantenendo il più stretto riserbo sui dettagli, anticipando su Facebook le lavorazioni in arrivo ad agosto.

Il lago d'Iseo diventa il set di una produzione cinematografica americana

Stando a quanto emerso, una grande produzione cinematografica americana sarà in paese, sulle sponde del Sebino già reso famoso dalla celeberrima passerella di Christo, per girare alcune scene per "una delle più note piattaforme di streaming". I lavori dovrebbero cominciare la prima settimana di agosto.

"Non possiamo rivelare altro per ragioni di riservatezza e scaramanzia (stiamo attendendo ancora che giungano tutte le necessarie autorizzazioni), ma, se tutto andrà per il verso giusto, la prima settima di agosto la sponda bergamasca del lago d'Iseo ospiterà il set di una grande produzione cinematografica americana (giusto per intenderci, la troupe comprenderà alcune centinaia di addetti) - recita un post del Comune - Si tratta di un vero e proprio blockbuster girato per conto di una delle più diffuse piattaforme di streaming. In particolare, sarà girata una scena d'azione mozzafiato con droni ed automobili lungo la litoranea. Ovviamente anche Predore farà la sua parte, ospitando una base per la troupe e "prestando" alcuni suoi magnifici scenari alla realizzazione del film È la prima volta che il Lago d'Iseo grazie alla bellezza dei suoi paesaggi ed alla rinnovata capacità di accoglienza vince la concorrenza del Lago di Como e di quello di Garda per ospitare una produzione cinematografica internazionale così importante. Incrociamo le dita e speriamo sia la prima di una lunga serie...".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter