Attualità
Prevenzione

Sicurezza stradale, incidenti in calo nel 2020 "merito" anche del lockdown

In Lombardia, nel 2020, si sono registrati 19.964 incidenti stradali che hanno causato 317 morti e 25.940 feriti.

Sicurezza stradale, incidenti in calo nel 2020 "merito" anche del lockdown
Attualità Treviglio città, 02 Dicembre 2021 ore 12:20

Incidenti stradali in calo rispetto al 2020, "merito" - se così si può dire - anche dei lockdown per fronteggiare la pandemia.

Incidenti in calo nel 2020

In Lombardia, nel 2020, si sono registrati 19.964 incidenti stradali che hanno causato 317 morti e 25.940 feriti. Rispetto al 2019, l'incidentalità stradale ha subito un forte calo (- 39%) in conseguenza dei lockdown e dell'isolamento sociale legati al contenimento del Coronavirus. Tra i decessi 137 erano conducenti e passeggeri di autovetture, seguiti da 66 motociclisti, 48 pedoni e 38 ciclisti.

Sono questi i dati diffusi dall'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, al webinar "La sicurezza stradale nella mobilità post pandemia" organizzato dalla direzione Sicurezza di Regione Lombardia, Polis Lombardia, AREU e Università di Brescia.

Il 40% nel capoluogo

È nel capoluogo lombardo che si concentra la maggioranza dei sinistri: 40% degli incidenti che hanno successivamente causato il 39% dei feriti e il 23% dei morti rilevati nell'intera regione.
Seguono la provincia di Brescia (11% di incidenti), di Bergamo (9%), di Varese (8,4%) e di Monza Brianza (8%). La gravità degli incidenti risulta, invece, elevata nelle province di Lodi e Mantova con valori quasi raddoppiati rispetto a quello regionale.

Monopattini: un nuovo pericolo

Lo scorso anno è stato anche protagonista di un incremento dell’uso di mezzi di trasporto alternativi quali i monopattini elettrici, oggetto di diverse discussioni.

"I monopattini elettrici hanno contribuito a gravare sull'incidentalità stradale di Milano - ha aggiunto De Corato - Dal 1 giugno 2020 a ieri, AREU (Agenzia Regionale Emergenza Urgenza), solo nel capoluogo lombardo, ha registrato 876 richieste di soccorso per incidenti con questi mezzi".

Obiettivo educazione stradale

Uno dei principali obiettivi della Regione Lombardia è quello di diminuire gli incidenti stradali, come? Finanziando progetti di educazione stradale nelle scuole e realizzando campagne informative per sensibilizzare i lavoratori delle aziende regionali sull'importanza della
prevenzione.

"Nei giorni scorsi - ha inoltre ricordato De Corato - abbiamo celebrato la "Giornata mondiale della Fraternità e Sicurezza stradale". Sono stati consegnati 150 attestati a Polizie locali, Forze dell'ordine e volontari per la loro grande professionalità e spirito di iniziativa nel soccorrere levittime di sinistri, anche a rischio della propria vita".

Monitorare per prevenire

I Comuni lombardi sono stati finanziati dalla Regione attraverso 12,5 milioni di euro tramite bando per realizzare interventi per la riduzione dell'incidentalità, per il miglioramento e la razionalizzazione della segnaletica stradale. In Lombardia, la stima del costo sociale dei sinistri
stradali con lesioni a persone per il 2020, risulta poco inferiore ai due miliardi di euro (1.791.250.194).

L’assessore De Corato ha concluso affermando che la Lombardia si è munita di uno strumento di monitoraggio degli incidenti stradali con lo scopo di analizzarne i dati di essenziale importanza per sviluppare le politiche di messa in sicurezza e le campagne di sensibilizzazione.