Attualità
Caravaggio

Santuario, avanti con i restauri e un nuovo sito internet

Il nuovo sito sarà rinnovato nella grafica e nei contenuti. L'Amministrazione comunale di Caravaggio, poi, promette attenzione per le strade che costeggiano il tempio mariano

Santuario, avanti con i restauri e un nuovo sito internet
Attualità Gera d'Adda, 15 Gennaio 2023 ore 14:54

Il Santuario di Caravaggio si rifà il look, non solo con i restauri alla cupola, che procedono, ma anche sul web, dove a breve si concluderà il restyling grafico del sito internet.

Restauri al Santuario avanti spediti

Lavori in corso al Santuario Santa Maria del Fonte di Caravaggio, e i fedeli vedranno presto i risultati di questo importante e oneroso intervento.

I lavori garantiranno il recupero, nella parte centrale della basilica, dei dipinti, delle statue e delle altre parti della cupola, fino ai pilastri - si legge sul sito - quelli sugli affreschi stanno procedendo bene e in modo spedito. È stata pulita e ritoccata tutta la parte superiore, la balconata e le quattro vele. Ne è risultato un effetto splendido: colori vivi, personaggi solenni, volti espressivi. Ora si tratta di lavorare sui quattro pilastri centrali e i sottarchi che sovrastano l’altare. Rimane ancora il disagio dell’ingombro dei ponteggi. Ma finora non ha costituito grande ostacolo alla preghiera. La basilica è rimasta luogo di devozione a Maria.

Si sottolinea però anche come i costi da sostenere siano pesanti.

Grazie a quanti hanno contribuito con le proprie offerte a sostenere l’opera e quanti continueranno a farlo. Il problema della spesa a cui far fronte è grande e ha bisogno del contributo di tanti per essere sostenuta.

Si parla di circa 500mila euro: la Regione Lombardia ne ha stanziati 150mila, la restate parte sarà a carico del Santuario, anche grazie alla generosità di chi vorrà sostenere la cura della basilica.

Un nuovo sito internet per i fedeli

Novità in vista poi sul sito internet. Tra qualche giorno i fedeli potranno vederlo completamente rinnovato nella grafica e nei contenuti.

È stato realizzato dalla Direzione in collaborazione con l’Ufficio comunicazioni della diocesi di Cremona, utilizzando i sistemi della Conferenza Episcopale Italiana - si spiega - Il nuovo portale è stato studiato per una migliore organizzazione dei contenuti, in modo da poterli raggiungere più facilmente, che saranno divisi per area tematica seppur mantenendo il vero scopo e la vera utilità del sito: scopo informativo (per gli orari delle celebrazioni, delle benedizioni, delle confessioni, nonché di apertura e chiusura), illustrativo (per mostrare al singolo utente le bellezze che costituiscono l’intero Tempio Mariano con rinnovate fotografie ad alta risoluzione), devozionale (per consentire di lasciare una preghiera a Maria, accendere una candela a distanza e lasciare le intenzioni per la celebrazione delle messe, ma anche per descrivere le attività di preghiera del Santuario e seguire le celebrazioni in diretta streaming), accoglienza (prenotazione pellegrinaggi, ritiri, corsi di esercizi spirituali per ammalati, famiglie, gruppi parrocchiali, convegni e incontri formativi per gruppi, movimenti e associazioni).

Il restyling grafico si concluderà nelle prossime settimane, nel frattempo potrà verificarsi qualche inconveniente tecnico in attesa della completa attivazione dei servizi. È già stata pubblicata la pagina provvisoria del sito sulla quale vi sono le informazioni principali.
È comunque on line anche la nuova versione dell’App del Santuario per i dispositivi android, è possibile scaricarla dal link sul sito o inquadrando con il proprio smartphone il QRcode.

Santuario, anche le strade esterne richiedono manutenzioni

Se il Santuario investe nella riqualificazione, non c’è dubbio che anche all’esterno, da un punto di vista viabilistico, è stato fatto molto ma resta ancora da fare, per una questione sia di sicurezza che di decoro dei luoghi. Basta fare un giro intorno alla basilica e ci si trova a percorrere una via con segnaletica consumata e asfalto costellato di buche. Se, invece, si procede su quella più esterna, non si può far a meno di notare i giovani alberelli piantumati per la maggior parte desolatamente secchi. Ma quel che è peggio è che, essendo i parcheggi disegnati su entrambi i lati della carreggiata, che però è sprovvista di piste ciclopedonali, pedoni e ciclisti ma anche gli automobilisti che scendono dalle vetture in sosta, sono costretti a camminare pericolosamente in mezzo alla strada. E la sera, dal momento che non è presente illuminazione, lo fanno al buio. L’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Caravaggio Ivan Legramandi, però, assicura che un intervento è previsto.

Siamo intervenuti non più tardi di quattro mesi fa in altri tratti per rifare la segnaletica orizzontale e cinque mesi fa per sostituire sampietrini - ha spiegato -. Quanto alle piantine, quelle che sono morte sono il 10% e verranno tolte e ripiantumate a costo zero a febbraio. L’intenzione è di intervenire anche su asfalti e illuminazione, anche se non sono arrivate segnalazioni particolari.

Seguici sui nostri canali