Menu
Cerca
Romano

Rispetto dell’ambiente, i Rangers arrivano in città

E’ stata firmata la convenzione tra l'associazione di volontariato Rangers d'Italia l'amministrazione comunale di Romano.

Rispetto dell’ambiente, i Rangers arrivano in città
Attualità Romanese, 31 Maggio 2021 ore 12:46

E’ stata firmata la convenzione tra l'associazione di volontariato Rangers d'Italia l'Amministrazione comunale di Romano.

La convenzione

I volontari in stretta collaborazione con Distretto di Polizia Locale Della Bassa, Bergamasca Orientale monitoreranno il territorio per segnalare abusi e illeciti rispetto al patrimonio ambientale, in particolar modo in materia di rifiuti e tutela del benessere degli animali d'affezione al controllo del fenomeno del randagismo. Accanto a quelle che sono le funzioni principali dei Rangers la convenzione prevede anche che l'associazione, attraverso un attento ed oculato servizio di pattugliamento del territorio comunale, si occupi di tutela dell'ambiente, del rispetto della normativa vigente in materia di rifiuti per controllo di piccole discariche, abusive, di salvaguardia difesa delle aree verdi pubbliche.

Pattugliamenti

L'attività dei Rangers sarà attuata in collaborazione con il distretto della Polizia locale Bassa Bergamasca Orientale, e con il personale del servizio ambientale comunale. La convenzione firmata avrà durata di tre anni e prevede un minimo di tre interventi a settimana. Dodici ore sul territorio comunale di Romano in cui due volontari pattuglieranno le zone sensibili. La convenzione prevede inoltre che i Rangers avranno un rimborso spese stimato in 1000 euro come massimale mensile, per un totale annuo di 12 mila euro.

Volontari sanzionatori

I Rangers avranno il compito di adoperarsi a sanzionare comportamenti che vanno contro il regolamento di polizia urbana e svolgeranno una particolare ispezione delle aree maggiormente delicate come centro storico e aree verdi . In queste zone cittadine infatti, sempre più spesso, si verificano atteggiamenti di poco rispetto soprattutto da parte i detentori di animali di affezione. Oltre a questo è già stato avviato un tavolo di confronto con il Parco del Serio per creare una collaborazione tra i Rangers e le Guardie Ecologiche del parco volta a monitorare la riserva naturale.