Rivolta

Regione in visita all'appartamento di "Camminiamo insieme", ma il sindaco non è stato invitato

Due anni fa l'annuncio dei lavori: l'appartamento potrà ospitare cinque ragazzi per il progetto "Dopo di noi".

Regione in visita all'appartamento di "Camminiamo insieme", ma il sindaco non è stato invitato
Attualità Cremasco, 18 Giugno 2021 ore 12:09

Questa mattina, 18 giugno 2021, l'assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità Alessandra Locatelli ha visitato il nuovo appartamento per ragazzi disabili realizzato in tempi record dall'associazione di Rivolta "Camminiamo insieme". Un momento emozionante, ma non è passata inosservata l'assenza del sindaco Fabio Calvi che ha confermato: "Nessuno mi ha invitato e non è la prima volta. Peccato".

La Regione in visita a Rivolta

Sono trascorsi due anni dall'ultima visita di Alessandra Locatelli, allora Ministro per la famiglia e le disabilità e oggi assessore regionale con le medesime deleghe, alla realtà di "Camminiamo insieme" che aveva annunciato la ristrutturazione di una struttura da adibire ad appartamento per giovani disabili autosufficienti da inserire per dare avvio al progetto "Dopo di noi".

Un appartamento per ragazzi disabili

5 foto Sfoglia la gallery

Due anni dopo Locatelli, accolta dal presidente dell'associazione Remo Bravi, ha potuto toccare con mano il risultato raggiunto in appena pochi mesi e in piena pandemia dai volontari che sono riusciti a consegnare lo scorso novembre una nuova casa per cinque giovani affetti da diverse disabilità.

"Ero venuta la prima volta nel 2019 e noto con piacere che i volontari di questa bellissima associazione non si sono mai fermati, nemmeno davanti a una pandemia - ha commentato Locatelli - In Regione con la legge 112 stiamo investendo molto per favorire il "Dopo di noi". Dovremmo prendere esempio da questi ragazzi che guardano al futuro con tanto ottimismo e voglia di vivere. Un ringraziamento va anche alle aziende che sostengono questi progetti offrendo possibilità di lavoro inclusivo che diventano fondamentali per questi ragazzi".

Presente anche la minoranza

Presenti alla visita anche l'onorevole della Lega Claudia Gobbato insieme al candidato sindaco del Centrodestra Giovanni Sgroi, ai consiglieri dell'attuale minoranza Marianna Patrini e Romano Ogliari con Ivan Paris.

"Quella di "Camminiamo insieme" è una realtà che fa davvero molto - ha aggiunto Gobbato - Ci tenevamo a mostrare il risultato di tutto questo lavoro raggiunto, tra l'altro, in sei mesi e nonostante l'emergenza sanitaria in corso".

L'appartamento, che può ospitare cinque persone, è stato consegnato a novembre ma i ragazzi - come ha chiarito Bravi - non possono ancora utilizzarlo stabilmente a causa delle limitazioni anti-contagio.

Il sindaco si risente: "Non sono stato invitato"

Assente, invece, il sindaco Fabio Calvi che ha saputo della visita solo passando casualmente in biciletta.

"Non sono stato invitato - ha commentato risentito - ma visto che si trattava di una visita ufficiale sarebbe stato corretto da parte di Regione Lombardia invitare gli organi ufficiali di rappresentanza. Non è la prima volta, purtroppo. Peccato".