Attualità
Spino

Quattro pulcini di cicogna sono pronti a lasciare il nido

Quattro nuovi nati nella famiglia delle cicogne che hanno «preso casa» in centro a Spino d'Adda.

Quattro pulcini di cicogna sono pronti a lasciare il nido
Attualità Cremasco, 06 Luglio 2022 ore 13:09

Quattro nuovi nati nella famiglia delle cicogne che hanno «preso casa» in centro a Spino d'Adda, e sono ormai da anni le beniamine degli spinesi. Una nidiata particolarmente numerosa stavolta, che è stata subito oggetto dell’attenzione di fotografi e amanti degli animali.  A breve saranno pronti a lasciare il nido.

Le cicogne di Spino

«Di solito nelle famiglie delle cicogne si contano tra i due e i quattro pulli - ha spiegato Claudio Bordogna del comitato “Ambiente e Benessere”, che ha scattato splendide foto ai pennuti - gli anni scorsi avevamo assistito a nidiate di due piccoli e poi di tre, questa è la prima volta che ne nascono quattro. Sono tutti grossi e hanno cominciato a volare sulle piante e sui tetti della case vicine, piuttosto che sui prati. I genitori però li stanno nutrendo ancora infatti alle 17-18 di ogni giorno sono nel nido ad aspettare la mamma».

I cambiamenti climatici in corso stanno modificando il nostro habitat e lo si vede anche dal comportamento degli animali. «Quest’anno in paese sono rimaste due cicogne anche nella stagione invernale, non era mai successo - ha osservato - di solito emigrano in Africa. Non sono cresciute in cattività, perché non sono inanellate, quindi potrebbero essere due dei piccoli nati qui l’anno scorso ormai diventati adulti oppure i genitori che non sono partiti. Da qualche anno alcuni degli esemplari nati da noi non emigrano, vedremo quanti se ne andranno a settembre: i nostri inverni non sono più freddi come un tempo. Dalle nostre parti si cominciano a vedere uccelli che non c’erano mai stati, come gli ibis. Il dramma è che mutano anche le relazioni ambientali. I ricercatori fanno ipotesi ma non sono sufficienti pochi anni a elaborare una teoria scientifica seria, vedremo».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter