Attualità
Treviglio

Politiche giovanili a Treviglio: più impulso grazie ai bandi

Da Anci e Regione Lombardia oltre 76 mila per finanziare due progetti dedicati a ragazzi.

Politiche giovanili a Treviglio: più impulso grazie ai bandi
Attualità Treviglio città, 01 Agosto 2022 ore 10:18
Le politiche giovanili del Comune di Treviglio avranno un ulteriore impulso nelle prossime settimane grazie all’esito positivo di bandi ai quali l’Amministrazione comunale ha partecipato.

Politiche giovanili

Il primo, coordinato da Anci, garantirà un percorso di formazione e accompagnamento di 60 ore sui NEET (giovani che non studiano e non lavorano) a un dipendente comunale operante nell’ambito dell’Assessorato alle Politiche per i giovani e ad un referente del terzo settore impegnato in città, aumentando così professionalità e competenze finalizzate a garantire interventi e progetti sempre più qualificati.  E’ invece doppio il sostegno ricevuto da Regione Lombardia all’interno del bando “Giovani Smart” al quale il Comune di Treviglio ha aderito come capofila del progetto “Ritorno al Futuro” e come partner del progetto “Giovani, sport e benessere”.

Ritorno al futuro

“Ritorno al futuro” è un progetto di 50.000 euro finanziato per l’importo di 36.200 euro che coinvolge ABF Treviglio, Fondazione Portaluppi, Associazione Genitori Atena e Grow ASD con l’obiettivo di contrastare i fenomeni del disagio giovanile attraverso il supporto di percorsi di crescita, partecipazione e inclusione, nonché l’opportunità di supporto psico-fisico, mediante l’organizzazione di attività artistiche e musicali con accesso gratuito e libero, oltre alle attività sportive sul territorio. Il progetto si svilupperà sul modello “peer to peer”, con il supporto della tecnologia e con le più innovative tecniche di partecipazione dal basso. Nel progetto “Giovani, sport e benessere – GSB”, finanziato per 40.000 euro, il Comune è invece partner di A.N.A.S. Regionale Lombardia insieme a Project Sport, il gestore della piscina cittadina, con l’obiettivo di offrire 4 gruppi di corsi (nuoto, palestra, acqua-fitness, fitness terrestre) a 40 giovani e di organizzare un laboratorio finalizzato a potenziare la capacità di comunicazione dei ragazzi attraverso attività di partecipazione attiva della comunità.

"Attenzione ai giovani prioritaria"

“Sono molto contenta per gli esiti di questi bandi perché alimentano le idee che come Amministrazione abbiamo ben descritto nel programma di mandato – commenta Valentina Tugnoli, assessore alle politiche per i giovani – In pochi mesi abbiamo attivato il tavolo con i ragazzi e le ragazze della città, abbiamo promosso tre iniziative estive dedicate ai giovani e abbiamo rafforzato le relazioni con associazioni, istituti scolastici e fondazioni del territorio impegnate quotidianamente per fare prevenzione e valorizzare i ragazzi. Con questi progetti prevediamo azioni di tipo educativo oltre a laboratori, interventi formativi sugli strumenti multimediali/web e comunicazione, nonché attività di orientamento al lavoro/formazione dei giovani più fragili. Specialmente in questo periodo post pandemico l’attenzione ai giovani deve essere prioritaria: farli sentire partecipi, sostenerli e lasciare spazio alla loro creatività è uno degli obiettivi che ci siamo dati come Amministrazione comunale”.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter