Attualità
Atletica

Oro Atletica Estrada ai Campionati italiani di Rieti

E Regazzi è seconda in Svizzera, a Mendrisio.

Oro Atletica Estrada ai Campionati italiani di Rieti
Attualità Treviglio città, 15 Luglio 2022 ore 15:35

Oro poteva essere e oro è stato. L’Atletica Estrada festeggia un altro titolo italiano grazie alla bella prestazione di Emmanuel Segond Musumary, ragazzone classe 2003 di origini congolesi nato e residente ai Sabbioni di Crema, allenato all'Atletica Estrada a Treviglio e a Gessate da Andrea Cacopardo e Diego Parmesani.

Atletica Estrada, titolo italiano con Emmanuel Segond Musumary

Ai Campionati Italiani di Rieti Musumary, in gara per il Cus Pro Patria Milano, era tra i più papabili a vincere il titolo del getto del peso Juniores. E’ stata una gara combattuta con la medaglia d’argento Francesco Mazzoccato (Varese Atletica) che lo ha messo alle strette con un ottimo lancio di 18,01 mt, ma all’ultimo tentativo Emmanuel ha risposto da gran campione e con 18,51 mt è andato a cogliere il suo ottavo titolo italiano nella giovane carriera. La misura è la sua seconda di sempre dopo il personale di 18,79 mt ottenuto il 25 aprile di quest’anno a Carugate.

«Il primo Italiano l’ho vinto a Rieti nei Cadetti 2° anno all’aperto, poi sono seguiti quello indoor da Allievo 1° anno, la doppietta all’aperto e indoor tra gli Allievi 2° anno, stessa doppietta nel 2021 e ora nel 2022 tra gli Juniores - snocciola con comprensibile soddisfazione Emmanuel Musumary al telefono qualche giorno dopo il tricolore -. Non è stato facile, per come stava andando la gara non mi aspettavo di vincere. Mazzoccato ha superato i 18 mt e qui mi è salita la carica, la “rabbia”, perché sapevo che potevo fare quelle misure. E così all’ultimo lancio ho trovato la forza di superare di tanto i 18 metri e prendermi un altro titolo italiano. Essere favorito è dura, c’è tanta pressione addosso, ma di carattere sono talmente sicuro di me e quindi tutto mi spinge a dare sempre di più. Della mia stagione sono contento, gli obiettivi li ho centrati, e sono sicuro che posso fare ancora meglio a livello di misure».

Magari ai Campionati Mondiali juniores di Cali  in programma in Colombia dal 1° al 6 agosto?

Obiettivo finale

«L’ambizione è di centrare la finale - confessa Emmanuel -, so che sarà difficile ma ci voglio provare. Stiamo lavorando al massimo per arrivare a Cali in forma. Dovrò avere lo spirito del guerriero che va a combattere per dare il meglio e fare la misura per andare in finale. Sono io il vero avversario di me stesso: agli Europei avevo fatto bene solo l’ultimo lancio, quella esperienza penso che mi sia servita per arrivare al Mondiale con le emozioni e i sentimenti giusti». Agli Italiani di Rieti Musumary ha gareggiato anche nel lancio del disco dove ha chiuso al 5° posto con la misura di 47,91 mt. A Rieti doveva gareggiare anche l’estradaiola della Bracco Beatrice Costanzo ma il Covid purtroppo l’ha costretta a rinunciare.

L'Atletica Pianura bergamasca

Anche l’Atletica Pianura Bergamasca era in gara agli Italiani di Rieti con la velocista Makissia Bamba (2004). Nei 100 mt l’urgnanese ha corso la batteria in 12”46, in semifinale ha fatto segnare l’11° tempo con 12”51 (il primato personale è di 12”22 del 2020 proprio a Rieti). Nei 200 mt Makissia (personale 24”84) è risultata quarta in batteria in 25”21 e col 17° crono non si è qualificata. Molto bene per l’APB la prova di Nicole Morbis (2003) alla prima partecipazione agli Italiani. Nella gara dei 3000 siepi ha concluso con un ottimo 5° posto fermando il cronometro a 11’32”.

Regazzi seconda in Svizzera

Atletica Estrada in gara in Svizzera, a Mendrisio, dove Sofia Regazzi (2007) ha ancora gareggiato nei 100 mt (lei è categoria Cadette e quindi fa gli 80 mt). La velocista di Rivolta d’Adda ha dato nuovi ottimi segnali arrivando seconda, ma soprattutto migliorando il personale correndo in 12”25 che lima 12 centesimi al precedente di 12”37 stabilito a Biasca la settimana prima. A Mendrisio in lizza anche il trevigliese Federico Manini nei 100 mt secondo in batteria col crono di 10”69 non lontano dal 10”59 sua miglior prestazione stagionale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter