Attualità
Lurano

Oltre 5mila euro dai commercianti per aiutare la parrocchia

Ieri, 6 gennaio 2022, in oratorio si è tenuta l'estrazione degli 80 premi in palio.

Oltre 5mila euro dai commercianti per aiutare la parrocchia
Attualità Gera d'Adda, 07 Gennaio 2022 ore 10:07

C’è il borgo "San lino" da ripristinare a causa del maltempo, e un mutuo - acceso dalla Parrocchia per il consolidamento strutturale della chiesa - da pagare: la comunità luranese si stringe in un abbraccio di mutua solidarietà, dopo un anno estremamente difficile.

Oltre 5mila euro per aiutare la parrocchia

Un aiuto concreto a don Mauro Vanoncini oggi arriva anche dal neonato gruppo "Commercianti di Lurano" che è sceso in campo per aiutare le casse parrocchiali. Come? Con una lotteria benefica, iniziata lo scorso 13 dicembre, che si è conclusa ieri, nel giorno dell'Epifania con l'estrazione in oratorio.

La cifra è di tutto rispetto: 5147 euro raccolti e subito devoluti alla parrocchia e a don Mauro per portare a termine i progetti per la chiesa. Ottanta i premi in palio messi a disposizione dai commercianti stessi.

I lavori nella chiesa di San Lino

Per quanto riguarda la parrocchiale nuova di San Lino, i lavori straordinari erano partiti nel gennaio scorso (per concludersi poi a settembre), dopo il lungo anno di fermo 2020, dovuto ai vari lockdown: erano state asportate le campane. Poi era avvenuto il consolidamento strutturale. Successivamente, erano state riposizionate le campane. L'edificio era stato chiuso nel 2018 per motivi di sicurezza dalla precedente Amministrazione, in accordo con il parroco don Stefano Manfredi. Una decisione presa dopo l’analisi effettuata dai tecnici su alcune crepe della volta. Alla parrocchia l'intervento costerà 250mila euro – 50mila dei quali sono un contributo Cei legato all'8 per mille. Il resto sono risorse derivanti da un mutuo decennale.

La tromba d'aria e i danni al borgo

Per quanto riguarda invece le opere di ripristino e di ristrutturazione di borgo San Lino e del caseggiato che ospita case private, la farmacia, gli ambulatori medici e la biblioteca civica, dopo la tromba d'aria violentissima di luglio, nel corso delle ultime settimane sono iniziati i lavori. Ai primi di dicembre, l'Amministrazione comunale aveva annunciato l'inizio delle operazioni sul tetto dell'auditorium. Ma aveva annunciato di essere ancora in attesa di una risposta da parte della Soprintendenza ai Beni Culturali di Bergamo per il rifacimento del tetto del borgo.