Attualità
Urgnano

"Ogni famiglia abbia il suo kit contro le zanzare": la proposta a Urgnano

La proposta contenuta in una mozione presentata ad Urgnano da Simone Bonfadini

"Ogni famiglia abbia il suo kit contro le zanzare": la proposta a Urgnano
Attualità Treviglio città, 02 Luglio 2022 ore 09:05

Distribuire gratuitamente migliaia di «kit anti-larvali» ai cittadini, per prevenire l'invasione delle zanzare durante l'estate. È questa la proposta contenuta nella mozione presentata ad Urgnano da Simone Bonfadini (Lega – FdI), per coinvolgere la cittadinanza alla disinfestazione, anche nelle aree di proprietà privata.

Kit anti-larvali contro le zanzare a Urgnano: la proposta del centrodestra

"Ormai da anni è presente sul territorio bergamasco la zanzara tigre, proveniente dal sud est asiatico – ha spiegato Bonfadini –  i rischi sanitari connessi alla sua presenza e la sua aggressività nei confronti dell’uomo e degli animali sono ormai noti a tutti. Questi insetti comportano un grave pericolo incombente, di dimensioni tali da costituire una concreta ed effettiva minaccia per la salute dei cittadini. Ciò determina l’urgenza di provvedere alla regolamentazione ed all’imposizione di prescrizioni idonee a prevenirne e limitarne la diffusione. La lotta integrata si basa prioritariamente sull’eliminazione dei focolai di sviluppo larvale e sulle azioni utili a prevenirne la formazione con l’applicazione di metodi larvicidi, mentre la lotta agli adulti è da considerare solo in via straordinaria e mirata laddove i livelli di infestazione hanno superato la ragionevole soglia di sopportazione. Alla luce di queste premesse chiediamo che venga dato ai cittadini un kit anti-larvale gratuito in modo tale che si possa procedere con la disinfestazione in aree private".

Gastoldi: "Il Comune lavora già per la disinfestazione"

A replicare è stato il primo cittadino Marco Gastoldi.

"Il Comune di Urgnano ha da sempre adottato tutte le azioni necessarie, nel rispetto delle indicazioni ricevute da Ats, per la lotta alla zanzara tigre – ha detto –  La disinfestazione è articolata in tre fasi che devono essere condotte in modo sinergico: trattamento larvicida, trattamento adulticida e rimozione dei focolai larvali, quest’ultima eseguita in modo autonomo dal cittadino. Gli interventi larvicidi vanno effettuati sui focolai che non possono essere eliminati e nei quali permane l’acqua. È il caso tipico delle caditoie stradali (tombini) e dei pozzetti di raccolta delle acque piovane. Da anni sono costantemente pubblicate sul sito del Comune di Urgnano, nella sezione Ecologia, le modalità di esecuzione e calendarizzazione degli interventi anti-larvali (5 interventi, già avviati il 23 maggio) e le modalità di esecuzione e calendarizzazione degli interventi adulticidi funzionali ad abbassare prontamente la densità delle zanzare tigre (10 interventi, già avviati nel mese di giugno), effettuati negli orari notturni in tutte le aree pubbliche identificate in una lista, sempre pubblicata sul sito. Non comprendiamo quindi, parte della mozione presentata: semplicemente i consiglieri proponenti potevano informarsi chiedendo in merito ai competenti uffici. La distribuzione gratuita dei kit anti-larvali sarà comunque oggetto di ulteriori valutazioni in Consiglio".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter