Attualità
Associazione Mosaico

Mirko: "Da studente di chimica industriale a educatore"

Nel Comune di Clusone si è occupato dell’asilo nido e durante la Pandemia ha supportato diversi servizi

Mirko: "Da studente di chimica industriale a educatore"
Attualità Bergamo e hinterland, 09 Marzo 2022 ore 12:54

Il Servizio Civile come aiuto per trovare la propria strada. È la storia di Mirko Pedrocchi, 26 anni, di Rovetta che a gennaio 2020 ha prestato servizio presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Clusone.

"Dopo aver abbandonato il percorso di studi universitario nel campo della chimica industriale, stavo cercando la mia strada. Mia madre a quel punto mi ha suggerito l’idea del Servizio Civile. Tra le posizioni proposte da Associazione Mosaico ho fatto domanda per quella del progetto “Spazio Gioco” del Comune di Clusone, perché ero interessato a lavorare con i bambini e a comprendere meglio in cosa consistesse il ruolo dell’educatore e devo dire che, nonostante i miei compiti siano mutati nel corso dell’anno a causa della pandemia, questa esperienza per me è stata fondamentale".

L'esperienza di Servizio Civile di Mirko

"Inizialmente mi sono occupato di fare l’aiuto educatore in un asilo nido. - racconta Mirko - Ci occupavamo di attività propedeutiche all’inser imento all’asilo per i bambini dai 6 mesi ai 2 anni. Inoltre, il lunedì sera partecipavo a un corso di cucina per ragazzi disabili".

L’arrivo del Covid e dell’emergenza sanitaria però è cambiato tutto:

"Tutte le attività che prevedevano l’interazione con altre persone sono state bloccate. Per questo anche i miei compiti sono cambiati. Abbiamo istituito un servizio di spesa e acquisto farmaci a domicilio per le persone fragili; mi sono occupato di portare pasti alle persone in difficoltà; ed infine ho svolto alcune mansioni amministrative all’interno dell’ufficio".

Per Mirko si è trattato della prima vera esperienza lavorativa:

"Fare il Servizio Civile mi ha dato modo di entrare veramente nel mondo del lavoro, ma non solo, ho avuto anche la possibilità di interfacciarmi con un sacco di persone e realtà diverse, che mi hanno aiutato a comprendere cosa davvero voglio fare nella vita".

"Sono deciso a intraprendere un nuovo percorso universitario, questa volta in ambito educazionale, per diventare educatore. – ha continuato Mirko – Al momento sto lavorando come coadiutore per il Centro vaccinale di Clusone, ma non appena si concluderà questa mia esperienza ho intenzione di ricominciare gli studi".

I progetti per il futuro

Grazie all’esperienza di Servizio Civile fatta con Associazione Mosaico Mirko ha potuto trovare la sua strada. Per questo oggi, col senno di poi, avrebbe voluto fare questa esperienza molto prima.

"Credo che il Servizio Civile sia una grande possibilità sia a livello formativo che professionale, soprattutto per i ragazzi più giovani, in quanto permette subito di farsi un’idea di quello che è il mondo del lavoro, ma c’è una grande flessibilità di orario, il che permette di organizzarsi tranquillamente anche se si svolge contemporaneamente un percorso di studi. Non vi sono altre occasioni di lavoro che diano questa possibilità garantendo anche un’ottima formazione professionale, permettendo di mettersi in gioco davvero".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter