Attualità
Spirano

Le aziende di Spirano donano al paese tre defibrillatori

Grazie a Cascina Italia, alla farmacia De Quarti e ad una rete di commercianti e artigiani.

Le aziende di Spirano donano al paese tre defibrillatori
Attualità Media pianura, 16 Maggio 2021 ore 09:34

Quando si tratta di malattie cardiache acute, spesso il destino di chi ne è colpito dipende dal tempo che passa tra il malore e l’arrivo dei soccorsi. Da ieri mattina, a Spirano ci sono tre nuovi dispositivi per accorciare il più possibile questo lasso di tempo: sono tre defibrillatori automatici, che nella speranza che non debbano essere mai utilizzati sono stati inaugurati nell’ambito dell’iniziativa “Cuore inForma”.

Cuore InForma a Spirano

Grazie a una collaborazione tra il Comune, la società bresciana Italian Medical System e alla generosità di tanti commercianti e imprenditori, i tre defibrillatori verranno installati nel corso della prossima settimana, rispettivamente in piazza Ere (acquistato e donato dalla farmacia De Quarti), davanti al Municipio (acquistato e donato dal Gruppo Moretti – Cascina Italia) e in piazza Libertà (finanziato da altri commercianti e imprenditori del territorio).

"Grazie a chi li ha donati"

“A tutti loro - dichiara il sindaco Yuri Grasselli - va il nostro grazie più vero e sincero. Abbiamo organizzato una piccola cerimonia per ringraziare pubblicamente i tanti commercianti e i tanti imprenditori per questo regalo che fanno alla nostra comunità. Spirano ancora una volta dimostra tutta la sua forza e la sua bellezza nella generosità della sua gente. Siamo fieri di avere sul territorio realtà così belle che hanno a cuore il nostro Comune”.

Con questi tre, sale a otto il numero di defibrillatori presenti sul territorio comunali. Gli altri cinque sono infatti installati al PalaSpirà e agli impianti sportivi. Alla cerimonia di questa mattina erano presenti anche il senatore Tony Iwobi e il consigliere regionale Giovanni Malanchini.