Attualità
Fontanella

L’albero della solidarietà ricamato all’uncinetto dalle nonne

Per le feste natalizie, accanto alla capanna realizzata dal Gef e alla Stella illuminata, quest'anno svetterà un albero di Natale realizzato con ben 800 mattonelle di lana.

L’albero della solidarietà ricamato all’uncinetto dalle nonne
Attualità Bassa orientale, 17 Dicembre 2021 ore 09:00

Per le feste natalizie, accanto alla capanna realizzata dal Gef e alla Stella illuminata, quest'anno a Fontanella svetterà un albero di Natale alto più di tre metri e realizzato con ben 800 mattonelle di lana.

Albero di lana

Sono le famose Granny Square. Le 800 mattonelle di lana che compongono l'albero installato di fronte al Municipio di Fontanella. Ben 250 di queste sono state realizzate a mano dalla nonna Piera Salini, ospite della Fondazione Rsa Domus Edera a Fontanella. Per giungere a questo risultato ci sono voluti mesi di lavoro a uncinetto, tempi per la realizzazione del telaio , per il montaggio, per cucire tutte le mattonelle alla struttura. L’albero posizionato davanti al Municipio è stato inaugurato sabato mattina.

Il progetto Granny Square

Il progetto di realizzare un albero con Granny Square , che era già stato realizzato in altri paesi d'Italia e d'Europa, è nato in primavera dall'idea di Silvia Uscieri e di Barbara Seghezzi che hanno proposto di realizzarlo anche a Fontanella .
L'idea ha trovato l'approvazione dell'Amministrazione comunale, che ha saputo inserirlo nel contesto del progetto sociale "Uniti da un filo" .

"La finalità di questo progetto , - ha detto Stefania Piccardo, consigliere delegato ai servizi sociali - non solo è stato quello di realizzare questo favoloso Albero ma soprattutto è stato quello di promuovere la collaborazione tra associazioni e cittadini, di ripristinare la tradizione nella realizzazione di mattonelle di lana e , come fine ultimo , la solidarietà. Infatti è prevista una la vendita " virtuale" ,e non solo, delle mattonelle per poi donarne il ricavato alla Fondazione Veronesi per l'oncologia pediatrica".

Le mattonelle sono state realizzate dalle "uncinettine" del paese, e non solo, con il grande supporto delle associazioni del paese che hanno aderito al progetto e contribuito sia alla realizzazione di mattonelle che acquistando la lana per poterle realizzare. A coordinare il tutto Barbara Seghezzi , dell’associazione "Agorá36", che non solo ha "uncinettato", ma ha anche raccolto e distribuito la lana e infine cucito alla struttura, con il prezioso aiuto di Mariangela Mombelli , tutte le mattonelle, realizzando così anche per Fontanella un bellissimo albero di Natale.

L'albero di lana a Fontanella

L'Amministrazione comunale

"Oltre a ringraziare le Associazioni del territorio che hanno fornito la loro collaborazione, la Polisportiva per aver messo a disposizione lo spazio per assemblare, - ha detto Stefania Piccardo, consigliere delegato ai servizi sociali - un ringraziamento particolare va dato soprattutto a Barbara Seghezzi e a tutte le sue collaboratrici per la grande disponibilità ed impegno che hanno portato alla realizzazione di questo progetto importante".

Il progetto è stato condiviso e promosso anche da sindaco Mauro Brambilla, presente all’inaugurazione di sabato.

"Sabato mattina, insieme a tutti gli attori di questa iniziativa e il nostro Parroco don Diego, abbiamo inaugurato il bellissimo Albero di Natale realizzato all'uncinetto. - ha detto il sindaco -Ringrazio davvero di cuore tutti coloro che da mesi hanno lavorato sodo, tassello dopo tassello realizzando e donando all'intera comunità uno dei simboli più caratteristici di questo periodo".