Attualità
Calvenzano

La zona produttiva avrà uno sbocco sulla sp 185

S'innesterà sulla Rivoltana con una rotonda e servirà a potenziare la viabilità dell'intera area in vista dei nuovi insediamenti.

La zona produttiva avrà uno sbocco sulla sp 185
Attualità Gera d'Adda, 18 Settembre 2021 ore 10:50

la zona produttiva a sud dell’abitato di Calvenzano è destinata a crescere con ambiti di trasformazione in predicato di decollare dopo che per anni ci sono state interlocuzioni tra l’Amministrazione comunale e diversi operatori privati. E si pensa anche a potenziare la viabilità.

Zona produttiva, come sarà la viabilità

Lo scenario futuro, con la possibilità che nella zona produttiva si insedino nuove realtà imprenditoriali, ha spinto l’Amministrazione a ripensare la viabilità, che interessa la provinciale Rivoltana e la sp 136 nel tratto di via Vailate con un potenziamento viario. Attualmente, infatti, l’entrata e l’uscita dalla zona produttiva avviene esclusivamente da via Milano che ha un innesto "a goccia" sulla sp 136. "Abbiamo concesso ai lottizzanti una variante al Pgt - ha spiegato il sindaco Fabio Ferla - che prevede uno sbocco di via Milano sulla strada provinciale 185 Rivoltana così da decongestionare la viabilità di tutta la zona produttiva. Ne abbiamo discusso in Provincia, proprietaria della sp 185 come della 136, io e l’architetto Emiliano Calvi responsabile del nostro ufficio Tecnico ed abbiamo ottenuto il via libera per realizzare una rotatoria di innesto sulla Rivoltana. Inoltre, verrà potenziata anche la via Vailate e riqualificato l’accesso di via Milano. I lavori saranno in capo ai lottizzanti e le opere viarie che verranno realizzate andranno a scomputo degli oneri di urbanizzazione che dovranno versare al Comune".

Gli ambiti di trasformazione

"Voglio sottolineare che gli ambiti di trasformazione presenti nei documenti urbanistici non sono “figli” della mia Amministrazione - ha precisato Ferla -. In questi cinque anni non abbiamo aggiunto nuove aree edificabili, né per la residenza né per le attività produttive". Lungo la via Milano c’è il principale ambito di trasformazione, l’"Atp02", denominato "Piano di lottizzazione via Milano" che si estende su una superficie di poco più di 112mila metri quadrati che ha una destinazione urbanistica produttiva, terziaria, direzionale e commerciale. A sud della provinciale Rivoltana, invece, c’è un altro ambito di trasformazione, l’"At03" che si sviluppa su poco meno di 40mila metri quadrati. Inoltre, sempre su via Milano, c’è l’area ex "AV Strutture" da recuperare una volta conclusa la procedura fallimentare

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter