Fornovo

La videosorveglianza si amplia, in arrivo un drone e fototrappole

Strumenti tecnologici a servizio della Polizia locale per arginare i fenomeni quali vandalismi, abbandono dei rifiuti e spaccio di droga.

La videosorveglianza si amplia, in arrivo un drone e fototrappole
Attualità Gera d'Adda, 22 Agosto 2021 ore 10:43

Il Comune di Fornovo amplia il sistema di videosorveglianza comunale: in arrivo nuove telecamere, ma anche un drone e fototrappole per gli agenti di Polizia locale per contrastare vandalismi e fenomeni come lo spaccio e l'abbandono di rifiuti.

Videosorveglianza, nuove telecamere in paese

Si amplia il sistema di videosorveglianza comunale di Fornovo con l’installazione di nuove telecamere in punti del paese scoperti e con l’acquisto di nuovi dispositivi - un drone e fototrappole - a disposizione degli agenti di Polizia locale del Distretto della Bassa bergamasca occidentale. Due telecamere verranno installate per vigilare gli accessi al parco di via San Vitale; altre due nuove telecamere vigileranno le intersezioni stradali tra via Marconi e via Boltieri e tra via Marconi e via Vittorio Emanuele II; infine, altre due telecamere controlleranno le zone d’accesso a Fornovo da est, dalla strada provinciale 591. "Abbiamo reinvestito le economie di spesa che abbiamo avuto, lo scorso anno, sul progetto di riqualificazione (da 150mila euro, ndr) completa del sistema di videosorveglianza comunale - ha spiegato il vicesindaco Fabio Carminati -. In sostanza, con i fondi che sono avanzati andiamo a completare la copertura del territorio con l’installazione di nuove telecamere in alcune zone sensibili del paese. E non solo".

Tecnologia al servizio degli agenti

L’implementazione del sistema di videosorveglianza comunale, reso possibile grazie ai 53mila euro risparmiati lo scorso anno, porterà anche ad un aggiornamento dei server che gestiscono la sala di controllo situata in Comune e consentirà l’acquisto di nuove dotazioni tecnologiche al servizio delle attività di presidio del territorio svolte dalla Polizia locale. Tra questi un drone, fototrappole e telecamere mobili.
"Strumenti che saranno a disposizione degli agenti di Polizia locale che operano sul nostro territorio - ha concluso il vicesindaco Fabio Carminati - per provare a contrastare con più efficacia ancora fenomeni quali l’abbandono dei rifiuti, atti di vandalismo e spaccio di droga".