Attualità
Romano

La rinascita dei Cappuccini passa dall'abbattimento dei tigli di via Dante Alighieri

Domenica il sindaco Nicoli ha annunciato il progetto di riqualificazione del viale.

La rinascita dei Cappuccini passa dall'abbattimento dei tigli di via Dante Alighieri
Attualità Romanese, 11 Aprile 2022 ore 11:27

Domenica il sindaco di Romano ha annunciato il progetto di riqualificazione di viale Dante Alighieri e il taglio degli alberi.

Nuova riqualificazione

Sono passati cinque anni dall’annuncio dei lavori in viale Montecatini, l’altra grande arteria stradale del quartiere nord della città, che comportò l’abbattimento di 116 tigli ed ora la stessa sorte toccherà agli alberi in viale Dante Alighieri. Il primo cittadino Sebastian Nicoli domenica durante la «Fera de Primaera» la festa organizzata dall’associazione Promo Romano, ai Cappuccini, ha annunciato ai cittadini presenti i due nuovi grandi progetti che interesseranno il quartiere nei prossimi mesi. Il primo riguarda il rifacimento dell'istituto Comprensivo «Enrico Fermi», un progetto da 5 milioni di euro, già approvato da Regione Lombardia che l’ha classificato come «opera necessaria per il territorio» e che ora è in attesa dei fondi statali del Pnrr per poter essere realizzato. L’altro grande progetto riguarda Viale Dante Alighieri.

Il progetto

La strada, come accaduto per viale Montecatini, nei decenni passati ha visto la manutenzione della carreggiata e dei marciapiedi con la logica dell’asfaltatura totale, lasciando poco margine per gli alberi presenti di poter sviluppare, senza creare dissestamenti, le radici. Ma puntualmente queste sono cresciute creando voragini sui marciapiedi e rendendoli al limite della praticabilità. Discorso analogo per l'illuminazione pubblica. I lampioni sono coperti dai rami e il viale nelle ore notturne risulta poco illuminato. L'Amministrazione comunale, come accaduto per viale Montecatini cinque anni fa, ha deciso di intervenire radicalmente, almeno per il tratto di viale che dall’intersezione con via Duca D’Aosta arriva all'altezza del parco Don Ferrari. L'opera, già finanziata con un fondo di 500mila euro circa, prevede l'abbattimento dei tigli, che verranno poi sostituiti da altri alberi, il rifacimento dei marciapiedi e della carreggiata. La strada, differentemente da viale Montecatini, non subirà modifiche di viabilità e resterà a doppio senso di marcia.

La politica unita

«E’ un’opera essenziale che rilancerà il quartiere.- ha detto il sindaco Sebastian Nicoli - E' sotto gli occhi di tutti il degrado avanzato dei marciapiedi e della carreggiata, una situazione non sostenibile per un arteria stradale così importante per tutta l’area urbana». Un discorso analogo a quello fatto nel 2017 e successivamente per la riqualificazione di viale Montecatini, ma che non placò la protesta per l’abbattimento degli alberi. Allora nacque un comitato «Salviamo i Tigli» che attraverso la sua pagina Facebook «I tigli di Romano di Lombardia» diede vita a una protesta arrivando a raccogliere firme in una petizione che in poco tempo raccolse largo consenso. Ma per ora la riqualificazione di viale Dante Alighieri è stata accolta con favore dal Consiglio comunale. Oltre che alla maggioranza anche la Lega, attraverso le parole del capogruppo Romualdo Natali ha condiviso il progetto. «Il rifacimento di viale Dante Alighieri è una necessità che avevamo già indicato nel nostro programma elettorale del 2019.- ha detto  – E’ impensabile non intervenire visto lo stato di deterioramento in cui versa».

3 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter