Attualità
Romano

La nuova biblioteca dei bambini

Prende sempre più forma il piano ambizioso dell’'Amministrazione comunale di Romano pensato per rilanciare l'ambiente culturale cittadino.

La nuova biblioteca dei bambini
Attualità Romanese, 19 Agosto 2022 ore 09:45

Prende sempre più forma il piano ambizioso dell’'Amministrazione comunale di Romano pensato per rilanciare l'ambiente culturale cittadino.

La nuova biblioteca

L'obiettivo finale sarà quello di trasformare la Biblioteca comunale in un luogo, sull'esempio delle grandi città, dove l'aggregazione sociale e la cultura possono incontrarsi. Attraverso una variazione di bilancio a settembre, la Giunta ha deciso di fare un primo stanziamento di fondi, 200 mila euro per dare inizio alla trasformazione. Il primo passo è stato quello di dedicare i locali una volta utilizzati dalla Polizia locale, al piano terra dell'edificio che ospita l'anagrafe, a biblioteca dei bambini. «Sono stati completati i lavori di ristrutturazione dei locali che verranno destinati alla Biblioteca dei bambini, si trovano nella ex sede della Polizia Locale, al piano terra dell'edificio che ospita la Biblioteca comunale. - hanno comunicato gli amministratori - Lo spazio, completamente ristrutturato, accoglierà tutti i piccoli lettori e le piccole lettrici con età compresa tra 0 e 6 anni e i loro genitori».

Aula studio

Il secondo passaggio invece proietta Romano nella dimensione metropolitana della gestione degli spazi culturali. Il progetto disegnato dall'Amministrazione prevede che sul territorio cittadino verranno aperte due aule studio per gli studenti delle scuole superiori e universitari. L'accesso ai nuovi spazi, i cui epicentri saranno per il centro Piazza don Sandro e per il quartiere dei Cappuccini, via pigola, sarà gestita in modo automatico attraverso un badge. Una scelta rivoluzionaria, che permetterà agli studenti di usufruire dello spazio studio in un orario dilatato rispetto all'attuale in essere alla biblioteca comunale. Le nuove aule studio inoltre, fungeranno da punto di ritiro e consegna dei libri. Gli studenti così non dovranno recarsi nella sede centrale per i testi ma potranno richiederli direttamente dall'aula studio che decideranno di frequentare. «Per quanto riguarda gli studenti universitari, stiamo lavorando per aprire un'Aula Studio in zona Piazza Don Sandro Manzoni. - hanno concluso gli amministratori -Lo spazio sarà dotato di tutti i servizi necessari per permettere agli studenti di abitare un luogo silenzioso, confortevole e interamente dedicato allo studio».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter