Attualità
Romano

"Interconnettiamoci... ma con la testa", la lezione sui pericoli della rete

L’iniziativa dei Lions Club Romano con la Polizia Locale, al Liceo Don Milani per sensibilizzare a un corretto uso di rete e social.

"Interconnettiamoci... ma con la testa", la lezione sui pericoli della rete
Attualità Romanese, 22 Dicembre 2021 ore 17:01

L’iniziativa dei Lions Club Romano con la Polizia Locale, al Liceo Don Milani per sensibilizzare a un corretto uso di rete e social.

"Interconnettiamoci... ma con la testa"

Internet è da qualche anno entrata prepotentemente nella nostra vita prima nelle nostre case e poi perfino nei nostri cellulari. Tutto è a portata di un click, accessibile a qualunque ora è da qualunque luogo, il mondo è a nostra disposizione. Forse però non tutto quello che la rete offre è adatto a tutti ed è difficile orientarsi per un adulto forte dei suoi anni della sua esperienza, pensiamo ad un bambino con la sua ingenuità, non è pronto ad affrontare da solo questo mondo pieno di cose nuove, soprattutto di pericolo, eppure spesso si trova a farlo. Proprio per tutelare i ragazzi durante la loro navigazione su internet il Lions Club Romano ha deciso di attivare: "Interconnettiamoci ... ma con la testa".

Informazione e tutela dalla rete

Lo scopo è quello di rendere consapevoli i ragazzi, genitori e personale scolastico dei rischi che si possono correre durante la navigazione su internet. Per questo sono state effettuate delle conferenze multimediali condotte dal personale esperto nel settore. Per i Lions Club di Romano i relatori che hanno condotto i ragazzi nel mondo di internet sono stati il comandante della Polizia locale di Romano Arcangelo Di Nardo, l'avvocato Marco Geroni e il past president Lions Pierangelo Russi. Il service ha previsto lo svolgimento di tre incontri con i ragazzi del Liceo Don Milani per mostrare con l'ausilio di strumenti multimediali le opportunità che offrono i nuovi media, ma soprattutto i pericoli e le insidie della rete rendendoli maggiormente consapevoli. Ogni incontro è durato circa due ore è stato gestito. Durante gli incontri sono state coinvolte dodici classi del primo e secondo anno per un totale di 350 alunni.

I relatori degli incontri

"Internet purtroppo il giorno d'oggi rappresenta si una risorsa ma anche una grande fonte di pericolo per i ragazzi giovani che potrebbero da una scelta sbagliata ritrovarsi a pagarne le conseguenze per tutta la vita. - ha detto Arcangelo Di Nardo - La normativa di questo mondo di comunicazione non è ancora conosciuta a pieno dagli utenti e rischia di poter portare, soprattutto i giovani, a dover affrontare delle conseguenze penali che macchierebbero la loro vita futura. Per questo nel corso degli incontri con i ragazzi del Liceo Don Milani abbiamo voluto metterli in guardia, con la speranza che da queste ore passate insieme, i ragazzi ora possono fare un uso consapevole della rete e dei social".