Attualità
Ritorno fra i banchi

Inaugurata la nuova scuola primaria (e green) di Pieranica

Benedizione e taglio del nastro in attesa dell'inaugurazione ufficiale, che per via della pandemia si svolgerà in primavera.

Inaugurata la nuova scuola primaria (e green) di Pieranica
Attualità Cremasco, 12 Gennaio 2022 ore 09:50

Inaugurazione lampo lunedì mattina per la nuova scuola primaria di Pieranica. Nel primo giorno dopo le vacanze natalizie, gli alunni delle elementari hanno mosso i primi passi nella nuova sede di via don Dominoni.

Inaugurata la nuova primaria

Come ogni giorno, bambini e bambine si sono radunati all'entrata della scuola di via Marconi, ma invece di entrare, questa volta hanno salutato la vecchia sede e assieme a genitori, insegnanti e volontari si sono incamminati verso quella nuova, dove ad accoglierli hanno trovato uno striscione di benvenuto "dagli amici della scuola dell'infanzia", che ha fatto dono ai nuovi arrivati di una pianta. I due plessi sono ora molto più vicini e condivideranno la sala mensa, dove verranno serviti pasti preparati in loco, anche se per il momento si pranza in aula magna per rispettare le norme anti-contagio.

Benedizione e taglio del nastro

Radunatisi nell'ampio cortile, gli studenti hanno assistito alla benedizione impartita dal parroco della comunità don Pietro Lunghi dopodiché, forbici alla mano, è toccato al sindaco Valter Raimondi provvedere al taglio del nastro. Con lui, erano presenti la vicesindaca e assessore all'Istruzione Cinzia Riboli, l'assessore ai Servizi sociali Giuseppe Mazzini, la sindaca di Quintano Elisa Guercilena e la dirigente scolastica dell'Istituto comprensivo di Trescore Cremasco Albertina Ricciardi.

La scuola

La nuova scuola è costata 3 milioni, l'80% dei quali proveniente da fondi europei (2,4 milioni di euro). Al pian terreno ci sono l’aula magna, il refettorio, la palestra e la sala insegnanti, mentre al primo piano si trovano sei aule per la didattica e una sala polifunzionale. La struttura «classe A» avrà un impatto energetico minimo, grazie al riscaldamento a pavimento alimentato da pompe di calore e agli impianti di ventilazione e deumidificazione attivati dall’impianto fotovoltaico. La palestra non sarà a uso esclusivo degli studenti e una volta che l'emergenza sanitaria sarà rientrata, verrà sfruttata anche per corsi extracurricolari di ginnastica e progetti sociali.

Il futuro della "vecchia" scuola

L'edificio di via Marconi verrà completamente trasformato per diventare sede di un centro diurno per anziani e della biblioteca. Quest'ultima, attualmente situata in un locale accessorio al pian terreno, farà invece spazio a uno studio medico comunale.