Attualità
Pandino

Inaugurata ieri la sagra di San Giuseppe, comunità in festa

Dopo lo stop imposto da pandemia, quest'anno finalmente il paese è tornato a godersi la fiera di primavera.

Inaugurata ieri la sagra di San Giuseppe, comunità in festa
Attualità Cremasco, 21 Marzo 2022 ore 10:06

Una sagra di San Giuseppe attesa come mai quest'anno a Pandino, dopo lo stop delle ultime edizioni causa pandemia, inaugurata ieri, domenica 20 marzo.

Finalemente è sagra di San Giuseppe

Aria di festa a Pandino, finalmente l'Amministrazione comunale ha potuto inaugurare la sagra di San Giuseppe, sfumata nelle edizioni precedenti a causa del Covid. Sabato consegna delle borse di studio e intitolazione di stadio e centro sportivo, inaugurazione della mostra di Fazio Lauria e ieri il sindaco Piergiacomo Bonaventi ha tagliato il nastro, nell'arena del castello visconteo, alla presenza di una folla di concittadini, alcuni sindaci del circondario e del presidente della Provincia Mirko Signoroni.  C'era ance la dimissionaria ex vicesindaca Francesca Sau, ma in diparte. Splendido come sempre il colpo d'occhio offerto dalla majorettes, accompagnate dalla banda.

"Le vie di Pandino ospitano, come di consueto, numerosi banchetti, l'aria è intrisa di profumi, pennellate di colori si mostrano al pubblico sulle tele dei quadri esposti e la musica risuona con forza - ha esordito il primo cittadino nel suo discorso inaugurale -  Questa giornata è caratterizzata da un valore alto, nobile: quello della tradizione, che rappresenta una quota importante della nostra identità. Un frangente di serenità e condivisione per le famiglie, che nella vita frenetica dei tempi moderni spesso faticano a trovare spazio per le cose semplici ed emozionanti al tempo stesso. La folla che puntualmente accorre in occasione della sagra racconta di un paese che ancora avverte il richiamo delle tradizioni. Noi siamo Pandino, siamo quelli che vivono nel presente ma anche nel passato, coloro ai quali le emozioni mai sembrano bastare..."

Poi il sindaco ha ricordato che quest'anno il Comune è stato insignito col titolo di Città del formaggio, un importante riconoscimento a livello nazionale che lo vedrà coinvolto per gran parte dell'anno in tutta una serie di iniziative, compresa la conferenza svoltasi in giornata. Quindi i doverosi ringraziamenti a quanti da giorni si stanno impegnando per realizzare la kermesse, in particolare all'assessore Riccardo Bosa.

11 foto Sfoglia la gallery

 

L'appello alla pace con le parole di una bambina

Festa sì ma senza dimenticare il momento drammatico che stiamo vivendo.

"Permettetemi di fare un cenno anche alla situazione sul fronte guerra che è in corso tra la Russia e l'Ucraina, situazione che ci vede coinvolti non solo sul fronte di aiuto comunitari, ma anche per l'ospitalità dei profughi ucraini che stanno arrivando nei nostri territori. Un vero dramma, un'altra emergenza sanitaria tutt'ora in corso. Oggi l'appello alla pace nel mondo lo voglio fare leggendo una lettera che mi ha scritto una bambina di Pandino di nome Sofia Tellone che stamattina è qui tra noi".

Quindi ha letto la sua lettera.

"PACE NEL MONDO! Se noi pensiamo alla PACE pensiamo a molte cose: l’articolo 11, uguaglianza, istituzioni solide... Ma che cos’è realmente la PACE? Più o meno queste cose, ma soprattutto ora, ne servirebbe ancora di più. Dobbiamo lavorare e aiutarci tutti ASSIEME! Inizio io, poi tocca te, poi al tuo amico, poi a noi tutti, poi al paese....e POI AL MONDO INTERO!
Soprattutto i bambini, loro sono il futuro! NOI SIAMO IL FUTURO! Non ignoriamo le parole per la pace, ma aiutiamo a realizzarla! Rendiamola viva la pace, facciamola entrare dentro ognuno di noi! Non è difficile, basta farlo col cuore!"

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter