Attualità
Vailate

Il villaggio natalizio di Daniele Cerri

Ogni anno il 19enne rende casa dei nonni il villaggio di Babbo Natale

Il villaggio natalizio di Daniele Cerri
Attualità Cremasco, 19 Dicembre 2021 ore 10:00

Addobba la casa dei nonni come un vero e proprio villaggio natalizio, con luci, decorazioni, caramelle per i visitatori e tanti nuovi elementi d’arredo. L’idea è del 19enne Daniele Cerri, che da qualche anno stupisce tutta Vailate.

Da tre anni, il villaggio di Daniele Cerri

Sono tantissimi i vailatesi che, infatti, da tre anni a questa parte, a ridosso delle festività, si fermano davanti alla villetta di piazza Aldo Moro, la cui facciata sfavilla di luci natalizie, capaci di stregare grandi e piccini. Alcuni la immortalano con lo smartphone, altri se la "mangiano" con gli occhi, ma chissà se coloro che fanno visita al villaggio di Babbo Natale sanno che l’artefice di questo trionfo di colori è un 19enne.

La passione di Daniele

Il ragazzo coltiva questa passione fin dall'infanzia. Ha iniziato con l’allestimento di piccoli presepi, che sono via via aumentati di dimensione, fino a raggiungere i duecento pezzi di quello attualmente presente vicino a renne, slitte e luminarie. Anno dopo anno, Daniele ha acquistato nuove luci e realizzato oggetti di arredo per esterni che campeggiano nel giardino di casa dei nonni, dove la sua opera prende vita.
La location non è casuale. Abitando in una via chiusa, dove il transito di pedoni è limitato, Daniele ha optato per la casa dei nonni come luogo per mettere in piedi il suo villaggio natalizio, che riscuote grande successo per la varietà di elementi di cui è composto.

Il villaggio natalizio

"Quest’anno ho aggiunto i pinguini, le foche, l’igloo e le casette rivestite di cotone, tutto fatto in polistirolo - ha commentato, illustrando il progetto - Ci sono parecchie nuove luci, la musica, la cassetta postale dove imbucare le letterine a Babbo Natale e le caramelle per la gente che viene a visitarla. Sul tetto ho messo gli alberi e due renne con la slitta, sempre in polistirolo. Ho poi installato un nuovo proiettore con diverse scenografie di Babbo Natale, appeso i suoi vestiti sul balcone e infine ho fatto anche il presepe".

Il villaggio natalizio ha preso vita il 7 dicembre e resterà aperto almeno fino al 6 gennaio. È il terzo anno consecutivo che Daniele si cimenta nell’impresa, che gli è costata due mesi di duro lavoro. E Natale dopo Natale aggiunge sempre qualcosa di nuovo.

Contribuire alla crescita del villaggio

Se alcuni articoli sono disegnati e tagliati a mano, come i pinguini di polistirolo, altri vanno acquistati, come le luci a led, e queste ultime hanno un costo non indifferente. Anche per questo il 19enne non disdegna donazioni spontanee, magari da parte di chi intende sbarazzarsene.
Per ispirarsi ricorre principalmente a internet, ma ogni anno si concede una visita a una delle "case di Natale" sparse per la Lombardia, come quelle di Albiolo, Ispra, Melegnano e Cormano, divenute ormai famose e visitate anche da chi viene da lontano. E chissà che la stessa sorte non tocchi un giorno anche al villaggio natalizio di piazza Aldo Moro.

5 foto Sfoglia la gallery