Attualità
Da Pagazzano a Pontirolo

I palloncini della Prima Comunione volano fino... alla Madonna

Martedì sono stati ritrovati sull'ulivo che si trova di fianco alla Cappellina della Madonna al Fornasotto.

I palloncini della Prima Comunione volano fino... alla Madonna
Attualità Gera d'Adda, 28 Ottobre 2021 ore 10:20

Chi ha Fede non potrà non vederci un segno in quello che è successo qualche giorno fa tra Pagazzano e Pontirolo. E proprio di Fede si parla perché i protagonisti sono stati i bambini che domenica hanno ricevuto la Prima Comunione. O meglio, i loro palloncini.

Palloncini in volo da Pagazzano

Un volo che ha finito per far sorridere ed emozionare due comunità. Domenica, a Pagazzano, alcuni bambini hanno ricevuto la Prima Comunione. Un momento importante nel loro percorso di Fede che si è concluso con un lancio di palloncini affidati direttamente al vento e al cielo.

"I palloncini non volavano ma dopo aver insistito ci siamo riusciti - ha raccontato la mamma di un bambino - Martedì ci hanno contattato per dirci che i palloncini erano arrivati a Pontirolo".

E non in un luogo qualsiasi, ma sull'olivo che si trova proprio di fianco alla Cappellina dedicata alla Madonna al Fornasotto.

"Un segno del destino"

"Chi non ha mai sperato, nel momento che si lancia un palloncino con un messaggio, che qualcuno lo possa per caso trovare? - scrive una mamma - E' proprio quello che è successo martedì mattina, vicino alla Cappellina della Madonna a Fornasotto. Alcune persone hanno trovato incastrati tra i rami di una pianta d'ulivo diversi palloncini colorati, ognuno accompagnato da un biglietto con scritto una preghiera e i nomi dei ragazzi di Pagazzano, che li hanno lanciati domenica quando sono usciti da messa, dopo aver ricevuto la loro Prima Santa Comunione. Un segno del destino pensano le mamme dei ragazzi, ricordando il vero significato di pace, amore e di speranza che simboleggia la pianta d'ulivo e il grande gesto d'Amore della Madonna che dimostra di essere sempre presente e accanto a suo figlio Gesù in ogni momento della vita, proprio come da ogni mamma. Anche i ragazzi ancora emozionati per la loro Prima Comunione, sono rimasti stupiti dal luogo del ritrovamento e chissà che un giorno nel mese di maggio dedicato alla Madonna non si possa andare a farle visita. Come un finale inaspettato possa far contenti tanti credenti".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter