Attualità
Brignano Gera d'Adda

I gruppi di cammino attaccano il Comune: "Favorite altre associazioni e attività"

Il Comune ha patrocinato la wellness walking, ma ciò ha fatto infuriare i gruppi di cammino, che hanno criticato l'Amministrazione comunale.

I gruppi di cammino attaccano il Comune: "Favorite altre associazioni e attività"
Attualità Gera d'Adda, 15 Ottobre 2022 ore 12:19

Dopo la concessione del patrocinio comunale all'Asd Equilibrando per la "Wellness Walking", è montata l'ira del referente dei gruppi di cammino locali, Battista Belloni.

Cos'è la Wellness Walking?

La Wellness Walking, proposta dall’Asd trevigliese "Equilibrando" in quel di Brignano (e già attiva a Treviglio, Caravaggio, Cassano d'Adda e nella frazione trevigliese della Geromina) e sostenuta dal patrocinio comunale, consiste in un’ora di attività fisica serale (a Brignano il martedì dalle 18.30 con partenza dal parcheggio del centro sportivo) composta da esercizi, attività di pensiero positivo e consigli per una sana alimentazione. A spiegarne le basi più nel dettaglio è stata la presidente di Equilibrando, Federica Gusmini, che ha proposto la realizzazione del corso al brignanese Federico Barazzetti, il quale ha accettato con entusiasmo la proposta.

Tutto parte da un progetto che vede il benessere come frutto di un equilibrio tra attività sportiva, atteggiamento mentale e sana alimentazione – ha esordito Federica – L’allenamento “tipo” parte con un riscaldamento e l’alternanza tra camminata sportiva ed esercizi di tonificazione muscolare, per poi concludersi con una parte di distensione e stretching. Le sedute sono tenute da Federico, laureato in Scienze Motorie e in possesso di altre specializzazioni nel merito. I costi sono di 15 euro annuali per la tessera d’iscrizione che garantisce l’assicurazione, e di 30 euro al mese per una lezione a settimana, o 45 euro al mese per un pacchetto da due lezioni a settimana, a scelta tra quelle che proponiamo nei Comuni vicini.

Un'attività ben diversa, dunque, da quella dei gruppi di cammino già esistenti anche se non ufficialmente riconosciuti in paese. Gruppi di cammino che, attraverso il proprio referente Belloni, hanno manifestato la propria insofferenza al patrocinio comunale dato a Equilibrando.

Le critiche di Belloni

Lo stesso Belloni, infatti, ha tenuto a sottolineare come la wellness walking abbia ricevuto subito il patrocinio comunale, "una cosa che non è mai stata fatta con i gruppi di cammino in dodici anni di attività; certo che un po’ ci scoccia".

Il trattamento a noi riservato l’abbiamo visto anche quando l’associazione commercianti ha divulgato l’opuscolo con le attività e manifestazioni dell’anno, dove la nostra esistenza è stata omessa dall’elenco di gruppi e associazioni, perché non era stata loro comunicata dall’Amministrazione. Proprio per questo motivo abbiamo fatto realizzare delle nuove magliette con la scritta “Ci siamo anche noi!”. Chi vuole intendere, intenda

ha proseguito così Belloni, che accusa l'Amministrazione del sindaco Beatrice Bolandrini di non avere "simpatia" per i gruppi di cammino. Lo stesso referente dei gruppi ha dunque chiuso la propria dichiarazione con un’affermazione ancora più esplicita contro l’Amministrazione comunale: "Adesso stanno facendo il punto di noleggio bici alla Madonna dei Campi, ma dove si può andare da lì in bicicletta? Occorrono anche le ciclabili. Non è che quando si perdono consensi basta tirar fuori qualcosa e poi finisce lì, come è stato fatto con l’area feste al centro sportivo". Una critica pesante, quella di Belloni, che – è giusto ricordarlo – è, così come sua moglie, riconducibile a “Progetto Comune Brignano”, il gruppo di minoranza guidato da Noemi Galimberti.

La risposta del sindaco

E ci è andata giù dura la sindaca Beatrice Bolandrini, che ha sottolineato l'interesse politico delle critiche, arrivate da un esponente molto vicino alla minoranza. Bolandrini, dal canto suo, dichiara che "nessuno ha nulla contro i gruppi di cammino e l’ho sempre detto, perché chiunque propone attività fisica all’aria aperta è solo da lodare. Quanto al patrocinio comunale, però, va richiesto, e Belloni non l’ha mai chiesto: dovrebbe essere il Comune ad andare da lui a offrirglielo?". Inoltre il sindaco ha tenuto a ricordare come i gruppi di cammino siano affiliati all’Ats Bergamo, ma non siano mai stati registrati come gruppo o associazione a Brignano, né tantomeno iscritti all’albo dei volontari. Quanto alla mancata richiesta di patrocinio e di costituzione ufficiale dei gruppi di cammino in quel di Brignano, Bolandrini si è detta più che disponibile ad accoglierle, a patto che le richieste vengano presentate.

Belloni è sempre stato un po’ anarchico, non ha mai voluto farsi “ingabbiare” nelle regole del Comune, ma ribadisco che le porte del Comune sono aperte e che se vorrà registrare i gruppi di cammino ufficialmente qui in paese saremo lieti di farlo, e se lo richiederà riceverà anche il patrocinio. Se invece non si sente di doverlo chiedere va bene così, ma non accusi il Comune: non può fare l’anarchico e poi lamentarsi di sentirsi escluso. Ciò che non mi piace è che anche questa questione venga iperpoliticizzata a scapito di chi magari i gruppi di cammino vorrebbe anche frequentarli. Belloni è apertamente collegato a Progetto Comune, e va bene così, ma si faccia lui due domande sul perché la sua compagine politica tra 2014 e 2019 ha perso circa 300 voti in paese e sul perché in questi anni, tra pandemia e guerra, le uniche polemiche di questo gruppo sono a titolo personale sulla sottoscritta.

Seguici sui nostri canali