Attualità
Covo

Giacomo Pesenti è il nuovo presidente del Gruppo Tecnologie e Materiali per l’Edilizia di Confindustria Bergamo

Giacomo Pesenti, 54 anni, sposato e con due figli, è imprenditore e dirigente d’azienda, cresciuto in una famiglia di imprenditori del settore agricolo-cerealicolo.

Giacomo Pesenti è il nuovo presidente del Gruppo Tecnologie e Materiali per l’Edilizia di Confindustria Bergamo
Attualità Bassa orientale, 06 Ottobre 2022 ore 15:42

E' il covese Giacomo Pesenti il nuovo presidente del Gruppo Tecnologie di Materiali per l’Edilizia di Confindustria Bergamo. L'assemblea, oggi, ha decretato il passaggio di testimone tra Camillo Remuzzi e Pesenti che sarà alla guida del gruppo per i prossimi quattro anni, affiancato dai nuovi eletti del Consiglio Direttivo, che resteranno in carica per il biennio 2022-2024. Si tratta di Matteo Assolari (Cava dell’Isola srl), Guido Bagattini (Bagattini srl), Gianluigi Bailo (Italcementi spa), Luca Biroli (Cava delle Capannelle srl), Eligio Doneda (Nuova Demi spa), Raffaella Donghi (Sangalli spa), Giulio Marini (Marini Marmi srl), Giorgio Quistini (Orobica Inerti srl), Camillo Remuzzi (Remuzzi Camillo & Figlio snc), Gabriella Schiavi (Lombarda spa), Alberto Sottocornola (Granulati Zandobbio spa), Giuseppe Taramelli (Taramelli srl), Moira Torri (Recodi Technology srl).

Chi è Giacomo Pesenti

Giacomo Pesenti, 54 anni, sposato e con due figli, imprenditore e dirigente d’azienda, cresciuto in una famiglia di imprenditori del settore agricolo-cerealicolo e edile, da sempre vive l’azienda in prima persona anche lavorandovi manualmente. Dopo la laurea in Economia e commercio e abilitazione professionale nel 1992, ha fatto esperienza in uno studio commercialista e successivamente nel controllo di gestione di un'azienda della grande distribuzione. Nel 1993 ha ripreso l’attività nel gruppo Pesenti di Covo, azienda di famiglia, iniziando dall’area amministrativa e acquisendo man mano competenze nell’organizzazione aziendale e avvio o acquisizione di nuovi rami di attività, contribuendo così attivamente alla crescita ed evoluzione del gruppo.

Rappresenta Imprese Pesenti srl con specifica delega alle materie finanziarie e organizzative e alle associazioni di categoria. Da anni frequenta il sistema Confindustriale e il mondo associativo ricoprendo cariche nelle associazioni di settore dei cavatori, anche a livello europeo, e tenendo rapporti con l’associazione dei costruttori bergamaschi. Rappresenta Anepla, Associazione Nazionale Estrattori Produttori aderente al sistema Confindustria, in seno al comitato economico della UEPG – Union Européenne des Producteurs de Granulats - che si riunisce periodicamente a Bruxelles e in altri sedi europee. E’ inoltre nel board di Edinnova, rete d’impresa per l’innovazione in edilizia, della quale Imprese Pesenti srl è socio fondatore.

Il Gruppo Tecnologie e Materiali per l’Edilizia

Al Gruppo aderiscono 60 imprese associate a Confindustria Bergamo, che danno lavoro a circa 2.320 dipendenti. Complessivamente il settore occupa a Bergamo e provincia circa quattromila addetti ed evidenzia, limitatamente alle società di capitale, ricavi dalle vendite pari a 1,9 miliardi di euro.

“Dopo il periodo di pesante crisi negli ultimi anni - sottolinea il past-president Camillo Remuzzi - il settore dei materiali per l’edilizia si è rivitalizzato nonostante lo stop legato alla pandemia. I superbonus e bonus edilizi anche nella nostra provincia hanno riaperto il mercato, perseguendo il duplice obiettivo di rilanciare il comparto e ammodernare il patrimonio edilizio dal punto di vista energetico. Il settore ha però dovuto fronteggiare difficoltà di applicazione delle norme che regolamentano gli incentivi, nonostante le correzioni apportate al provvedimento dalla sua introduzione. Inoltre preoccupano gli aumenti generalizzati in ambito energia e materie prime e il settore vive da alcuni anni anche una crescente criticità legata al reperimento della manodopera. Dobbiamo aiutare le nostre aziende ad essere maggiormente attrattive per i giovani e per questo motivo stiamo rafforzando la collaborazione con le scuole. Un esempio è l’evento “Cava day”, rivolto agli studenti delle classi superiori, che quest’anno tornerà in presenza dopo che per 2 anni si è svolto a distanza a causa della pandemia”.

Seguici sui nostri canali