Attualità
Crema

Epifania speciale per MagicaMusica grazie ai Pantelù

L'associazione, attiva dal 1979, questa mattina ha fatto visita a soccorritori, Forze dell'ordine e reparto di pediatria.

Epifania speciale per MagicaMusica grazie ai Pantelù
Attualità Cremasco, 06 Gennaio 2022 ore 13:54

Per l'orchestra dei ragazzi speciali di MagicaMusica un'Epifania da ricordare grazie alla generosità dei Pantelù.

Duemila euro a MagicaMusica

È stata ufficializzata oggi in piazza Duomo, a Crema, ai piedi del Giorgione la donazione da parte del gruppo guidato da Renato Stanghellini a MagicaMusica, l’orchestra composta da 30 musicisti con disabilità e 10 educatori diretta dal maestro Piero Lombardi. L’evento chiude le iniziative pensate dal gruppo per le festività natalizie. La donazione, di un importo pari a duemila euro, è il frutto
della raccolta fondi attivata dai Pantelù dall’inizio di dicembre e verrà destinata alle attività associative dell’orchestra guidata da Lombardi.

Presenti alla consegna anche il vescovo di Crema Daniele Gianotti, a cui i Pantelù hanno donato una befana e l’assessore all’Ambiente del Comune di Crema Matteo Gramignoli. Da parte di Piero Lombardi sono giunti calorosi ringraziamenti accompagnati da un piccolo dono.

“Rinnoviamo di cuore il nostro grazie ai Pantelù e a quanti in questo periodo hanno scelto di sostenerci. È stato meraviglioso condividere un tratto del percorso verso un mondo più inclusivo con così tante persone. E’ ancora più bello condividere finalità solidali con un gruppo solido e prezioso come quello dei Pantelù”.

Pantelù al servizio della comunità

In compagnia delle befane, questa mattina i Pantelù, attivi sul territorio dal lontano 1979, hanno fatto visita ai Vigili del fuoco, alla Croce rossa, alla Croce verde, ai carabinieri, alla Polizia di Stato e ai piccoli pazienti del reparto di pediatria del Maggiore di Crema.

“La vera forza – spiega Stanghellini – sono i volontari, che dedicano il loro tempo per donare un sorriso a tutti. Non solo, questa mattina restituiamo ad una mamma, Giovanna Barra, una bicicletta con pedalata assistita per portare a spasso suo figlio con una grave disabilità”.